San Giovenale, Narni non rinuncia alle tradizioni - Tuttoggi

San Giovenale, Narni non rinuncia alle tradizioni

Marco Menta

San Giovenale, Narni non rinuncia alle tradizioni

Mar, 04/05/2021 - 14:47

Condividi su:


San Giovenale, Narni non rinuncia alle tradizioni

Presieduta, a Narni, dal Vescovo Piemontese la celebrazione in onore di San Giovenale. Un'occasione per mantenere tradizioni anche ai tempi del Covid

Una festa in tono minore, quella celebrata quest’anno a Narni, in onore del Santo Patrono, il 2 e 3 maggio scorsi. Il Vescovo Piemontese ha officiato, in seguito all’Offerta dei Ceri, e nel pieno rispetto delle norme anticontagio, la messa pontificale nella concattedrale di Narni: un modo per fare memoria di San Giovenale, e un messaggio di unità spirituale per la comunità cittadina sofferente a causa del Coronavirus.  Le celebrazioni si sono svolte in piena collaborazione con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco De Rebotti.

San Giovenale, l’offerta dei ceri

Il 2 maggio, alla vigilia della festa del Patrono di Narni, si è tenuta la tradizionale cerimonia “De Cereis et Palii Offerendi”, l’omaggio al Vescovo della diocesi di Terni-Narni-Amelia, successore di San Giovenale, da parte delle autorità comunali della città di Narni, delle sue contrade e dei rappresentanti delle arti. È stato il personale del mondo ospedaliero, scolastico, del volontariato, oltre ai consueti delegati dei Terzieri, a fare omaggio al Vescovo Piemontese. Hanno, dunque, consegnato simbolicamente il cero al Vescovo tutti coloro che, in un modo o nell’altro, hanno avuto a che fare con il Coronavirus.

L’ardore missionario di San Giovenale

Nella giornata di Domenica, invece, Giuseppe Piemontese ha rivolto un saluto particolare ai malati, agli anziani, a chi ha patito sofferenze e lutti nel tempo della pandemia. Ricordando, poi, il Patrono e Primo Vescovo di Narni ne ha sottolineato “l’ardore nello svolgere la missione di evangelizzatore”. “Nelle vesti di medico, ma anche di custode e guida del popolo – afferma Piemontese – difese a suo tempo la cittadinanza, e lo fa ancora oggi, in tempo di pandemia, da nemici ancora più subdoli”. “A lui, quindi, ci rivolgiamo con fiducia affinché vigili sulla salute, sul benessere, affinché ci guidi verso la concordia, la pace e la santità di questa comunità civile ed ecclesiale”.

La fede è un tesoro da custodire

Stando a quanto riportato da Giuseppe Piemontese, l’affluenza alla messa domenicale, così come la partecipazione alla vita della chiesa e la coerenza con i principi e i valori cristiani, sarebbe andata, in questi ultimi tempi, sempre di più scemando. Il Vescovo, infatti, ha apertamente dichiarato che “la nostra generazione non è all’altezza di proteggere e custodire il tesoro della fede, dell’amicizia con Gesù, la nostra tradizione cristiana, la solidità della nostra chiesa”. La fede è “un tesoro che può conservarsi intatto e custodirsi solo se la nostra responsabilità fa affidamento sulla grazia di Dio, solo se viene riconosciuto come dono di Dio medesimo”.

Una vita cristiana più autentica”

Noi cristiani del XXI secolo – conclude Monsignor Piemontese – siamo afflitti e mortificati del fatto che la festa di San Giovenale si celebri solo on line, e la corsa all’anello, altro momento significativo, non si possa mettere in atto”. In questo modo, difatti, si rischia di perdere le usanze e l’interesse verso di esse. Pertanto, l’unico modo per rafforzare la tradizione legata a San Giovenale sarebbe “convertirsi a una vita cristiana più autentica”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!