San Gemini, Comune privatizza l'illuminazione pubblica - Tuttoggi

San Gemini, Comune privatizza l’illuminazione pubblica

Redazione

San Gemini, Comune privatizza l’illuminazione pubblica

Il sindaco Grimani: “Previsti 135mila euro di risparmi e maggior qualità ed efficienza”
Lun, 06/02/2017 - 11:37

Condividi su:


Comporterà un risparmio di 135mila euro in nove anni, l’affidamento privato della gestione e manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione a San Gemini. Lo rende noto l’amministrazione comunale che ha assegnato, tramite gara Consip, alla Citelum la gestione del servizio.

L’operazione, fa sapere il Comune, prevede, da parte del privato, un investimento di 490mila euro entro il primo anno per la sostituzione di tutte le lampade attuali con quelle al led, a basso consumo energetico, che porterà all’uniformità di tutti i punti luce presenti nel territorio. “Si provvederà inoltre – spiega il sindaco Leonardo Grimani – alla sostituzione di pali, cavi di alcune linee, quadri elettrici per adeguare l’impianto di pubblica illuminazione alle prescrizioni tecniche attuali e, nel rispetto delle normative europee sull’inquinamento luminoso, si andrà ad agire in tutti i punti luce rivolti verso l’alto che dovranno essere invertiti verso il basso. Con la nuova gestione – dichiara sempre Grimani – risparmiamo 15mila euro l’anno e accorciamo notevolmente i tempi di intervento: tre ore per le urgenze e al massimo 48 per la sostituzione di un led. Siamo convinti di arrivare ad una qualità migliore dei nostri impianti, ad un revamping importante e necessario in tempi brevi e a una maggiore celerità di intervento in caso di malfunzionamento”.

Per i cittadini di San Gemini ci sarà anche a disposizione un numero verde per segnalare guasti e malfunzionamenti.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!