Terni, catturato il "branco" protagonista del pestaggio in piazza Solferino - Tuttoggi

Terni, catturato il “branco” protagonista del pestaggio in piazza Solferino

Mirco Diarena

Terni, catturato il “branco” protagonista del pestaggio in piazza Solferino

Gli autori dell'aggresione sono due giovani rumeni | Operazione congiunta di Polizia e Carabinieri
Mar, 15/03/2016 - 12:24

Condividi su:


Con un’operazione congiunta di Polizia e Carabinieri sono stati individuati e rintracciati i cinque componenti del branco che nella notte tra sabato 12 e domenica 13, in Piazza Solferino,  avevano accerchiato e aggredito un gruppo di minorenni ternani. Ad avere la peggio era stato un ragazzo di 17 anni che, nel tentativo di difendere una sua amica, era stato colpito duramente al volto riportando la frattura dello zigomo e del naso.

Dopo il grave atto di violenza gratuita, avvenuto ad un anno esatto dall’omicidio di David Raggi, la task force combinata di Carabinieri e Polizia, anche grazie al contributo delle telecamere di sorveglianza, ha stretto velocemente il cerchio intorno agli aggressori.

I responsabili del brutale pestaggio sono due rumeni di 17 e 20 anni. Il più giovane, cercando una giustificazione, ha raccontato agli agenti di aver agito con violenza perché ubriaco. Il ragazzo è stato convocato ieri pomeriggio in questura insieme alla madre, che ha consegnato agli investigatori gli indumenti che il figlio indossava quella notte, ancora sporchi di sangue. Il maggiorenne è stato rintracciato questa mattina grazie ad un espediente.

Entrambi sono stati denunciati per lesioni in concorso, aggravate dai futili motivi.

Nei giorni scorsi il sindaco di Terni Leopoldo di Girolamo  aveva convocato con fiducia il vertice sulla sicurezza.

“Quanto accaduto l’altra notte a Piazza Soferino – aveva commentato il sindaco –  è un fatto grave, che nessuno di noi deve sottovalutare – ha sottolineato il primo cittadino – Sono sicuro che le nostre forze dell’ordine, con la loro grande competenza ed efficienza che hanno dimostrato a più riprese, faranno presto luce su quanto accaduto e che i responsabili saranno sottoposti ai provvedimenti dell’autorità giudiziaria”.

Il primo cittadino aveva anche ribadito che Terni è una città sicura: “Terni è una città di incontro, una città sicura, dove tutti hanno il diritto di divertirsi, di incontrarsi in un contesto di rispetto e sicurezza”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!