Riqualificazione della Rocca Albornoziana, bando da 2,5 milioni

Riqualificazione della Rocca Albornoziana, bando da 2,5 milioni

Pubblicata la gara per i lavori, interesseranno mura esterne, parco, aree archeologiche e illuminazione

share

Il Comune di Spoleto cerca partner per riqualificare la Rocca Albornoziana: in ballo c’è un finanziamento di circa 2,5 milioni di euro. Il complesso della Rocca Albornoziana, uno dei simboli di Spoleto, celebrato monumento ed area archeologico-museale di grande pregio, sarà infatti interessato da un complesso lavoro di recupero e di valorizzazione. È stato pubblicato oggi, in Gazzetta Ufficiale e alla sezione Bandi e Concorsi del sito istituzionale dell’Ente, un bando per finanziare gli interventi di recupero e di valorizzazione delle mura esterne, di riqualificazione di una porzione del parco, delle aree archeologiche e dell’impianto di illuminazione dell’intero parco. Nel dettaglio i lavori riguarderanno in particolar modo il restauro e la messa in sicurezza dell’ingente sistema di mura esterne del complesso, il potenziamento dell’illuminazione del parco della rocca e dell’area del Malborghetto, la sistemazione dei percorsi e dell’illuminazione per una migliore fruizione delle emergenze archeologiche e la riqualificazione delle facciate delle palazzine della Rocca. L’importo complessivo dell’appalto, su finanziamenti della Regione Umbria, è di circa 2 milioni e 403 mila euro. Il termine per la ricezione delle offerte è fissato per il 10 dicembre del 2015. Dalla data di consegna dei lavori il termine di esecuzione degli interventi è di 450 giorni naturali e consecutivi.

Si tratta di un progetto molto importante – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Angelo Loretoni – vuoi perché ci consente una sistemazione e un miglioramento significativo della complesso della Rocca in termini di fruizione turistica vuoi perché rappresenta, vista la difficile congiuntura economica, un investimento rilevante e quindi una boccata di ossigeno significativa per l’intero territorio”.

share

Commenti

Stampa