Riaperta il primo maggio la Chiesa di San Giovanni Profiamma

Riaperta il primo maggio la Chiesa di San Giovanni Profiamma

A celebrare la prima messa il Vescovo Gualtiero Sigismondi, ed ora si attenda il via per il Duomo

share

E’ stata riaperta al culto nella giornata del primo maggio la secolare chiesa di San Giovanni Profiamma, una delle più antiche della Diocesi di Foligno.

A celebrare la messa, il Vescovo Monsignor Gualtiero Sigismondi, che ha restituito così ai fedeli un edificio interessato dai lavori sino dagli eventi sismici del 2016 che colpirono il centro Italia.

Una chiesa particolarmente importante quella di San Giovanni Profiamma, una basilica paleocristiana edificata poi ricostruita agli inizi del 1200 e da sempre punto di riferimento non solo della comunità della frazione collinare folignate.

“Noi siamo le pietre vive della Chiesa che si raccolgono in questa bellisima casa. A cosa serve riaprirla se la cripta della nostra coscienza non è illuminata? E’ sulla cripta nella nostra coscienza che si erge la basilica della nostra vita umana e spirituale e per rafforzare la cripta non bastano le infiltrazioni di cemento ma ci vogliono pali di salda fede”.

A completare l’evento, il concerto polifonico a quattro cori e quartetto Fancelli Misa a Bueons Aires – Misatango.

Ed ora l’attenzione resta concencrata sull’iter procedurale e progettuale della Cattedrale di San Feliciano, ancora ferma al palo.

share

Commenti

Stampa