Rete Natura 2000, dal “PSR” 1,5 milioni di euro per i nuovi piani di gestione e sviluppo

Rete Natura 2000, dal “PSR” 1,5 milioni di euro per i nuovi piani di gestione e sviluppo

Obiettivo della Regione è giungere a un quadro omogeneo e unitario a livello regionale dei piani di sviluppo delle aree protette

share

La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore all’Agricoltura e all’Ambiente, ha attivato le procedure per la stesura e l’aggiornamento dei piani di gestione dei siti Natura 2000 e di altre zone ad alto valore naturalistico, destinando all’attuazione 1 milione e 500mila euro, a valere sulle risorse del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 (sottomisura 7.1).

“In Umbria – ricorda l’assessore – c’è un grande patrimonio naturalistico e di biodiversità da conservare e valorizzare, con 102 siti della rete Natura 2000 che tutelano il 16 per cento del territorio regionale. L’obiettivo della Regione è quello di giungere a un quadro omogeneo e unitario a livello regionale dei piani di sviluppo di queste aree protette che – rileva – nel mantenimento dei sistemi naturali e delle specie vegetali e animali trovano un elemento di forza trainante per la crescita dell’intero territorio, nel rispetto di quanto richiesto dalle direttive comunitarie e dalla normativa nazionale e regionale”.

I piani saranno predisposti sulla base di mappe e dati aggiornati su specie e habitat forniti dal Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli studi di Perugia, centro primario della ricerca scientifica nazionale, con cui la Regione Umbria ha attivato una collaborazione in questo settore per la più efficace attuazione del Programma di sviluppo rurale nelle aree rurali di interesse naturale e paesaggistico.

share

Commenti

Stampa