Regionali Umbria, Idv corre "contro" Marini | Appoggio a Vecchietti con "L'Umbria per un'altra Europa" - Tuttoggi

Regionali Umbria, Idv corre “contro” Marini | Appoggio a Vecchietti con “L’Umbria per un’altra Europa”

Alessia Chiriatti

Regionali Umbria, Idv corre “contro” Marini | Appoggio a Vecchietti con “L’Umbria per un’altra Europa”

Udienza per Umbricellum fissata al 4 giugno | Gli "errori" della presidente | Vecchietti a Foligno, Paciano e Terni per il 70esimo della Liberazione
Ven, 24/04/2015 - 18:27

Condividi su:


“Contro” la Marini e contro l'”Umbricellum”: così l’Italia dei Valori, in vista delle imminenti elezioni regionali, ha dato il via stamani da Perugia alla sua campagna elettorale, annunciando appunto l’opposizione al candidato del Pd, la presidente uscente, “per le cose – è stato detto – non fatte o fatte male in questi anni“. Al fianco di Paolo Brutti, nella conferenza stampa che si è tenuta nella sala delle Partecipazioni di palazzo Cesaroni, c’erano gli altri vertici del partito e alcuni partner della nuova coalizione, tra i quali anche il candidato presidente Michele Vecchietti che guiderà la lista “L’Umbria per un’altra Europa”. “Vogliamo contribuire come Idv – ha affermato Brutti, il quale per “rafforzare” il concetto del rinnovamento ha annunciato che non si ricandiderà – ad una possibilità di cambiamento presentando una prospettiva di non sostegno alla Marini e alle liste che l’appoggiano e per questo abbiamo deciso di sostenere invece questa coalizione con la partecipazione di alcuni nostri rappresentanti nella lista”. L’apertura dei candidati di Idv e Altra Europa è rivolta anche a “Possiamo”, per una lista che dovrebbe concludersi per il 2 maggio.
Gli errori della Marini – Brutti ha poi spiegato i motivi che hanno portato l’Idv a prendere le distanze dalla presidente Marini e dal centrosinistra, “errori seri compiuti – ha sottolineato – che ci hanno portato ad una forte differenziazione politica”. “In quasi tre anni – ha aggiunto Brutti – abbiamo imparato che la giunta Marini ha operato in una logica di mantenimento dell’esistente senza capacità di innovare e in particolare nell’ultimo anno ci siamo scontrati sulle leggi finanziarie e sulla legge elettorale che speriamo sia dichiarata anticostituzionale”. In merito alla disoccupazione, visto che – è stato detto – “non è stato fatto niente”, alla riforma endoregionale “completamente fallita” e alle politiche sul territorio “con nessun euro messo per queste“. “In cinque anni – ha spiegato più nel dettaglio Brutti – sono stati erogati 270 milioni di euro alle imprese manifatturiere e alla luce di questi si sono creati solo 45 posti di lavoro”.

Ast, Merloni e PA – Sulla vertenza dell’Ast” – hanno chiarito in conferenza stampa – la Regione ha chiaramente parteggiato per la svendita della Terni. La dichiarazione di Terni area di crisi complessa è stata sabotata. La riforma del sistema delle autonomie locali è fallita. Le comunità montane sono ancora lì, le associazioni di comuni non ci sono, per le province in stato di abbandono non c’è stata nessuna proposta credibile che dia tranquillità ai lavoratori oggi ancora senza certe prospettive”.
Davanti a questi dati l’Idv chiederà “un cambiamento di rotta completo sul fronte dei fondi regionali ed europei“. Relativamente alla riforma endoregionale “tanto sbandierata”, Brutti ha evidenziato che “le Comunità montane sono ancora lì, le Unioni dei Comuni non ci sono e per il personale della Provincia non si è fatto niente”. E per la sanità “i conti sono in ordine – ha osservato ancora, fra l’altro – solo grazie ad una contrazione fortissima della fornitura dei servizi”.
Tutti i presenti al tavolo si sono augurati poi che la nuova lista anti Marini presentata, se supererà gli sbarramenti, “riesca a mettere una pietra fondamentale nella ricostruzione della sinistra per creare una casa pronta ad ospitare pure quelli che non trovano ormai più spazio nel Pd”.
Concetto ribadito anche dal candidato Vecchietti, il quale ha parlato della necessità di “costruire una soggettività unitaria della sinistra e una convergenza sulla lista ‘L’Umbria per un’altra Europa’ fatta di uomini e donne che vogliono coniugare la legalità con elementi di giustizia sociale”.

Il ricorso contro l’Umbricellum nel frattempo va avanti: il tribunale nominato in merito dovrebbe pronunciarsi per il 4 giugno, dunque già dopo la chiusura delle operazioni di voto. In caso di incostituzionalità della legge, dice Brutti, verrà a quel punto presentato un ricorso al TAR, puntando a dichiarare illeggittimi i candidati eletti. Un’altra possibilità è quella di aspettare la pronunciazione dalla Toscana, dove è stato presentato un ricorso contro il Toscanellum, e puntando sulla possibilità che il tribunale si pronunci prima del 31 maggio, rendendo macchinoso il processo tra due regioni confinanti.

Vecchietti per la Resistenza – Non manca poi l’adesione del candidato Vecchietti al 25 aprile. “Festeggiamo il 70 anniversario della Liberazione, momento storico fondante la nostra Repubblica. Festeggiamo la conquista della democrazia e il ritorno alla libertà nel nostro paese e nei nostri territori, grazie al sacrificio e alla lotta di tante e tanti che hanno combattuto nelle file dei partigiani per liberare l’Italia dal giogo nazifascista. E lo facciamo in un momento di crisi sociale e democratica in cui la nostra Costituzione è sotto attacco. Per questo il richiamo ai valori fondanti della nostra democrazia ed ai principi che ispirarono la Liberazione e la lotta partigiana deve essere costante, così come fermo il nostro impegno per fermare ogni ulteriore tentativo di manomissione della Costituzione. Viva la democrazia, viva la Liberazione, viva il 25 aprile. Ora e sempre resistenza”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!