Quintana, la Sfida al Campo de li giochi: vittoria al Badia | Foto

Quintana, è il momento della Sfida al Campo de li giochi | Vittoria al Badia

Redazione

Quintana, è il momento della Sfida al Campo de li giochi | Vittoria al Badia

Sab, 18/06/2022 - 20:32

Condividi su:


I binomi cercano di strappare il titolo al super favorito Luca Innocenzi

Campo de li Giochi a livelli pre covid per la Giostra della Sfida 2022, che ha anche segnato il ritorno del corteo storico. Ottocento figuranti che, ieri sera, hanno regalato uno spettacolo unico con abiti d’epoca. Quanto alla sfida equestre, è tutto pronto. Terreno di gioco in perfette condizioni, come sempre, curato in maniera dettagliata dalla commissione tecnica del magistrato Lucio Cacace.

I cavalieri sono pronti e la gara è un tutti contro uno. Quell’uno è lo ‘special one’, Luca Innocenzi, il Pertinace del Rione Cassero che ha già vinto le ultime quattro quintane, per un totale di 10 palii conquistati e che, se dovesse rivincere, si andrebbe ad attestare sullo stesso gradino di Paolo Margasini, che di Quintane ne ha vinte 11. Ad una sola distanza da Paolo Giusti e Marcello Formica, con 12.

Quintana, l’ordine di partenza

Ecco dunque che il quadro è di una ‘caccia all’uomo’, spinto da un certo Guitto, il cavallo più vittorioso della Quintana folignate. Questi i binomi, nell’ordine, che scenderanno in campo: La Mora (Mattia Zannori con Non succederà più), Croce Bianca (Lorenzo Paci con Fair Excel), Spada (Pierluigi Chicchini con Unkonw princess), Badia (Lorenzo Melosso con Texas Cactus), Giotti (Massimo Gubbini su Daytona Man), Cassero (Luca Innocenzi con Guitto), Pugilli (Nicholas Lionetti con Destination Paco), Contrastanga (Daniele Scarponi su Ambientalist), Ammanniti (Tommaso Finestra su Doriano), Morlupo (Alessandro Candelori su Lo Zingaro).

Il piano di sicurezza

Imponente il piano di sicurezza predisposto dalla Questura di Perugia, finalizzato a prevenire minacce di natura terroristica, turbative per l’ordine pubblico o azioni che possano, in qualsiasi modo, mettere in pericolo l’incolumità dei partecipanti all’evento. I servizi sono iniziate ieri alle 19 e vedranno impiegati, sotto la direzione di un funzionario della Questura, anche equipaggi dedicati della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale in occasione della sfilata del Corteo Storico che, a partire dalle 21:45, si è snodata lungo le vie principali del centro per circa 1,5 km concludendosi nella centralissima Piazza della Repubblica. Le attività di ordine pubblico anche oggi con la Giostra nel corso della quale, i 10 cavalieri, si contenderanno il palio realizzato dall’artista ucraino Mikola Matzenko.

Gli ospiti alla Quintana della Sfida

Tanti gli ospiti. Tra il pubblico hanno spiccato molti rappresentanti politici come i parlamentari Raffaele Nevi e Fiammetta Modena. C’era il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno e quello di Deruta, presidente dell’Anci Umbria, Michele Toniaccini. Ovviamente la presidente della Regione, Donatella Tesei, il consigliere regionale Tommaso Bori. C’è la presidente della Provincia, Stefania Proietti, don Cristiano Antonietti cerimoniere pontificio. L’ex miss Italia Eleonora Benfatto, che venerdì era nel corteo del Morlupo, ha assistito alla Giostra dalla tribuna d’onore. E poi Federico Cherubini, attuale direttore sportivo della Juventus.

L’ingresso in campo

Immancabili anche gli striscioni e gli sfottò, come quello dello Spada indirizzato al Pugilli. I primi ingressi intorno alle 21.15 con il Rione Cassero ad aprire, come da cerimoniale, per il quale il corteo va aperto dal Rione vincitore della Quintana precedente. Segue il contrastanga con il Priore Carlo Mattioli e Silvia Romagnoli dama. Poi via di seguito fino all’ultimo rione, La Mora, che poi per l’ordine di partenza è quello che avvierà la tornata. Al Campo una leggera brezza che ha reso la temperatura piacevole e sopportabile, rispetto al clima pomeridiano, ma che potrebbe anche dare qualche problema ai fantini, nel percorso dell’otto di gara. Meravigliose come sempre le due madrine, Federica Moro ed Eleonora Pieroni, vestite di abiti maestosi. Come di consueto anche il tributo ai rionali che non ci sono più. Questa volta il ricordo a due donne: la signora Marcella cuoca del Rione La Mora e moglie di Alceste Viola e per il Rione Pugilli, Maria Gabriella Marchionni, per anni dama del Rione. Due donne che hanno contribuito al successo della Giostra.

La prima tornata della Sfida: avanti Badia, fuori La Mora, Ammanniti e Morlupo

Dopo il giro di prova, resta in campo il Generoso del Rione La Mora, Mattia Zannori con “Non succederà più” per la prima tornata, con anelli di sei centimetri. Sbaglia il primo anello ed è fuori dalle successive tornate ma fa 53’’52 e 60 punti. Tocca a Lorenzo Paci per il Croce Bianca che porta al debutto Fair Excel. Un cavaliere d’esperienza, che esordisce nel ’93. Il Fedele prende tutti gli anelli e percorre il tracciato in 54’’39 senza penalità. Spazio poi all’Audace dello Spada Pierluigi Chicchini (due allori conquistati con il Pugilli) con Unkown Princess. Prova da funambolo per tenere dentro il cavallo, al debutto. Per Chicchini 54’’35. Quarto binomio il Rione Badia con l’Ardito Lorenzo Melosso in sella a Look Amazing: 53’’95 e 90 punti. Quinto binomio il Giotti con Massimo Gubbini con Daytona Man. Per l’Animoso: 54’’11. Il sesto binomio è il Rione Cassero con Luca Innocenzi su Guitto. Per il Pertinace 54’’24. Dopo il Cassero, ecco il Pugilli: Nicholas Lionetti in sella a Destination Paco. Per il Moro nessun errore e 54’’38. Ottavo binomio il Rione Contrastanga con Daniele Scarponi in sella ad Ambientalist. Per il Furente 56’’38. Nono binomio l’Ammanniti: Tommaso Finestra in sella a Zip Line. Per il Gagliardo errore agli anelli e tempo oltre i 57’. Ultimo binomio Alessandro Candelori (Morlupo) con lo Zingaro. Fuori Candelori per aver abbattuto la bandierina sotto la curva figuranti e ha fallito il terzo anello.

La seconda tornata: rimangono in 4. Fuori anche Innocenzi

Clamoroso durante la seconda tornata: va fuori il favorito Luca Innocenzi. Si conclude dunque la fila di vittorie consecutive del Pertinace. Ed alla terza tornata parteciperanno soltanto in 4.

Per la seconda tornata, l’anello è di 5 centimetri. Al via Daniele Scarponi (Contrastanga): 55’’44 e 1’51’’83 il totale. Segue, in ordine inverso di classifica, Lorenzo Paci per il Croce Bianca: fuori per due errori degli anelli il Fedele. Aveva portato al debutto il cavallo Fair Excel. Il tempo era di 55’’30 per un totale di 1’49’’70. Ecco Nicholas Lionetti del Pugilli su Destination Paco: si guadagna la terza tornata con 54’’40 e 1’48’’79. Segue lo Spada di Pierluigi Chicchini in sella ad Unknown Princess: 56’’02 e 1’50’’38. Il campione da battere Luca Innocenzi, in sella a Guitto: una bandierina abbattuta e un errore al terzo anello sanciscono la sua chiusura anticipata della sua Quintana. Per lui 54’’88 e 1’49’’12. Il Rione Giotti, con Massimo Gubbini e Daytona Man termina la prova per il primo anello mancato. Per l’Animoso 54’07 e 1’48’’19. Chiude la seconda tornata il Badia con Lorenzo Melosso: 54’’33 per un totale di 1’48’’29.

Vince il Badia, in 3 sbagliano la terza tornata

Terza tornata combattutissima, come non se ne vedevano da tempo. Ricomincia Daniele Scarponi (Contrastanga) in sella ad Ambientalist: agguato all’ultima curva della bandierina e Scarponi saluta. Il suo tempo è di 56’’37. Tocca a Pierluigi Chicchini dello Spada: anche lui deve dire addio ai sogni di vittoria perché abbatte una bandierina e perde un anello. Quindi il Rione Pugilli, il Moro Nicholas Lionetti in sella a Destination Paco: bandierina abbattuta e bloccato. Per il Badia, Lorenzo Melosso si ritrova il Palio in mano salvo errori. Gli errori non ci sono e vince il Badia. 58”74 per un totale di 2′ 47”03 il tempo.

Per l’Ardito e il Badia è il quinto palio conquistato.

Le foto del trionfo del Badia

(articolo in aggiornamento)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!