Quintana, le Prove Ufficiali incoronano il Morlupo | Tutti i tempi, binomi e penalità

Quintana, le Prove Ufficiali incoronano il Morlupo | Tutti i tempi, binomi e penalità

Debutto alla grande per gli anelli più piccoli | Pubblico record al Campo de li Giochi | Assente Scarponi per infortunio

share

Un debutto alla grande…per gli anelli più piccoli. Si potrebbero sintetizzare con questo slogan le Prove Ufficiali della Giostra della Quintana della Sfida che si sono disputate ieri sera al Campo de li Giochi.

Il ‘vincitore virtuale’ è stato il Baldo del rione Morlupo, Lorenzo Paci, in ottima forma, che in sella all’affidabilissimo Lanunio ha fatto fermare i cronometri a 53 secondi e 21 centesimi. A seguirlo. il Moro del rione Pugilli, Pierluigi Chicchini con O’Brianth a 53.29 ed a chiudere il terzetto di testa, l‘Ardito del rione Badia Cristian Cordari con Agnesotta a 53 secondi e 43 centesimi.

Pur prendendo il tutto ‘con le molle’ è già possibile capire che tra i favoriti c’è già chi comincia a mettere in mostra le proprie possibilità per giocarsi la Sfida sino in fondo in vista dell’appuntamento contro il Dio Marte di sabato 16 giugno.

Pubblico delle grandi occasioni per un Campo de li Giochi gremito come non mai: la novità dei tre ‘mini anelli’ ha anche risvegliato una certa curiosità, tanto che sugli spalti erano in oltre duemila.

I bersagli appesi alla statua lignea sono passati da un diametro di 8 – 6 e 5 centimetri a 6 sin dalla prima tornata, 5.5 alla seconda e cinque alla terza come negli ultimi anni. Una modifica che, oltre a rendere la competizione più difficile, riporta l’attenzione sull’abilità e sulla tecnica, lasciando in secondo piano il ‘fattore tempo’. Una Quintana che torna ad essere ‘meno corsa’ e più ‘giostra al bersaglio’. Un segnale forte, in ragione delle inchieste giudiziarie che tengono la Quintana nel mirino.

Ed ecco ora, nel dettaglio, tempi e penalità tecniche. Assente il rione Spada: Daniele Scarponi è infatti ancora alle prese con i postumi dell’infortunio subito alla Corsa all’Anello di Narni.

Prima tornata

 La Mora, Mattia Zannori in sella a Un’estate fa: 55.29 (errore sulla bandierina e sul secondo anello); Cassero, Luca Innocenzi su Guitto. 53.53.  Giotti, Stefano Antonelli su Becky Cristlal:57.22 (errore sul tezo anello). Pugilli, Pierluigi Chicchini su O’Brianth, 53.29. Morlupo, Lorenzo Paci su Lanunio: 53.21. Contrastanga, Riccardo Raponi su Tuttavia: 54.83 (errore sul secondo anello); Ammanniti, Marco Diafaldi su Freccia del Veio: 56.45. Badia, Cristian Cordari su Agnesotta: 53.43; Croce Bianca, Massimo Gubbini su Lord Antani: 53,69.

Seconda tornata

La Mora (Un’estate fa) 54.68 (errore sul primo e secondo anello). Cassero (Gold Tower) 53.57. Giotti (Becky Cristal), 56.18. Pugilli (Invincibile Fong) 54.42. Contrastanga (Artemio) 58.35.  Morlupo (Giulia e le Stelle), 55.37; Ammanniti (Freccia del Veio) 55.83 (errore al 2°anello); Badia, Spetenca 54.56 (errore sul terzo anello); Croce Bianca (Supermagic) 54.86

Terza tornata

La Mora (Stoia) 54.81. Giotti (Annaurora) 54.86. Pugilli (Invincibile Fong) 54.13 (errore sul secondo anello). Morlupo (Giulia e le Stelle) 54.54. Contrastanga (Artemio) 55.90. Badia (Sptenca), 54.63 (errore sulla bandierina).

share

Commenti

Stampa