Progetto di sviluppo Etruria-Tuscia, Viterbo e Orvieto firmano accordo

Progetto di sviluppo Etruria-Tuscia, Viterbo e Orvieto firmano accordo

Il patto ha come fulcro della programmazione di sviluppo territoriale tra le imprese dei due territori, tour operator, operatori turistici, artigiani, commercianti

share

Nei giorni scorsi, nella sala Rossa di Palazzo dei Priori sede del Comune di Viterbo, i Sindaci Giovanni Maria Arena(Viterbo) e Giuseppe Germani (Orvieto) hanno firmato insieme a Mauro Belli, referente per Progetto sviluppo Etruria-Tuscia l’Accordo che stabilisce la reciproca promozione tra le due importanti città.
 
“Viterbo e Orvieto sono da sempre due città complementari, con numerose caratteristiche comuni – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Arena – sia per quanto riguarda aspetti legati al territorio, alla religione, alla storia e alla cultura, al turismo, all’enogastronomia e all’artigianato. Tante similitudini e affinità che già da anni hanno dato vita a numerose sinergie e scambi, culturali, commerciali e imprenditoriali. Tra questi ricordo il protocollo di intesa siglato nel 2016 nell’ambito del distretto turistico dell’Etruria meridionale. 
L’accordo sottoscritto venerdì scorso – spiega ancora il sindaco di Viterbo – è un patto di intenti tra due importanti città, e vede come fulcro della programmazione di sviluppo territoriale, oltre a Viterbo e Orvieto, le imprese dei due territori, tour operator, operatori turistici, artigiani, commercianti, e le loro associazioni di categoria e culturali. È nostro intento coinvolgere anche le università della Tuscia e di Perugia. Non solo. Vorremmo coinvolgere, tramite convenzioni, altre città etrusche e luoghi importanti dal punto di vista turistico, come ad esempio Chiusi, Bolsena, Civitavecchia, Civita di Bagnoregio. 
Viterbo sta puntando molto sul settore turistico. Un settore che si sta rafforzando e consolidando, che vede un crescente numero di presenze non soltanto in occasione di manifestazioni o festività. Stiamo lavorando per incrementare ulteriormente questo comparto. E l’accordo sottoscritto con il Comune di Orvieto va proprio in questa direzione”.
 
“La firma dell’accordo – afferma da parte sua il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani – è un ulteriore passo in avanti rispetto a quello siglato in precedenza e delle esperienze comuni che sono state portate avanti in questi anni, ad esempio nel campo della promozione internazionale legata al patrimonio storico e artistico nel nome della comune matrice etrusca, con il progetto Experience Etruria che fu presentato anche ad Expò 2015.
Nel frattempo, infatti, Orvieto si è ulteriormente posizionata su direttrici di livello nazionale, penso ad esempio alla gestione del sistema idrografico del Centro Italia con il bacino fluviale Paglia-Tevere; sono intervenuti ulteriori strumenti di programmazione e sviluppo come l’Area Interna Sud Ovest Orvietano, di cui Orvieto è capofila, e che interessa alcuni territori dell’Alto Lazio, ma anche la questione del riconoscimento del Monte Peglia riserva naturalistica MAB Unesco.  
Penso poi alla promozione turistica legata alla filiera agricola ed enogastronomica o al circuito dei beni culturali e degli eventi culturali, che concorrono tutti alla promozione del nostro territorio in Italia, in Europa e nel mondo. Insomma scenari che possono interagire perfettamente in termini di sviluppo reciproco di un’area territoriale interregionale tra Umbria e Lazio che vanta una storia secolare”.
 
Tra le ulteriori attività previste nell’ambito del Progetto Sviluppo Etruria-Tuscia – si legge nell’accordo – a seguito dell’ottenimento di finanziamenti regionali, ministeriali, europei, rientrano pacchetti e workshop turistici, enogastronomici, culturali, eventi, manifestazioni enogastronomiche, convegni e focus tematici.

share

Commenti

Stampa