Progetto 'Controllo di vicinato', partiti gli incontri con i cittadini - Tuttoggi

Progetto ‘Controllo di vicinato’, partiti gli incontri con i cittadini

Redazione

Progetto ‘Controllo di vicinato’, partiti gli incontri con i cittadini

Lun, 20/12/2021 - 11:50

Condividi su:


Il primo appuntamento svoltosi a Torre Calzolari dà seguito al protocollo di intesa tra Prefettura e Comune di Gubbio | Obiettivo è la realizzazione di un sistema integrato di sicurezza urbana, che coinvolga anche i cittadini

Si è tenuto nei giorni scorsi a Torre Calzolari il primo appuntamento che dà seguito al protocollo di intesa sottoscritto da Prefettura di Perugia e Comune di Gubbio per il Controllo di vicinato nel territorio.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di un più ampio sistema integrato di sicurezza urbana, affiancando agli interventi di competenza esclusiva delle Forze dell’ordine le iniziative dei cittadini, volte a favorire e migliorare la conoscenza reciproca su zone e frazioni del Comune.

I cittadini saranno quindi coinvolti in modo efficace nella tutela del territorio, non solo col riferimento alla sicurezza generale, ma anche alla tutela dell’ambiente e del decoro, attraverso l’attenta osservazione dell’area vicina alle abitazioni, esprimendo proposte da sottoporre alle istituzioni, promuovendo iniziative sociali e segnalando eventuali vulnerabilità ambientali.

Per creare una rete di cittadini consapevoli e informati, l’amministrazione comunale, di concerto con la Polizia Municipale, sta organizzando una serie di incontri – quello di Torre è stato il primo, alla presenza del sindaco Filippo Stirati, dell’assessore Gabriele Damiani e dei carabinieri – per iniziare a predisporre ogni misura consentita per far crescere il senso civico, indispensabile a contrastare ogni forma di degrado e microcriminalità, per giungere ad una maggiore vivibilità e qualità di vita della zona, con una migliorata percezione di sicurezza.

Tra i compiti previsti per i cittadini c’è un’auto-organizzazione tra vicini di casa, che permetterà di sviluppare una attività di collaborazione per l’attenta osservazione dell’area intorno alle abitazioni, laddove i residenti possono rappresentare un deterrente contro comportamenti illegali: si può ad esempio segnalare ai vicini un’assenza prolungata dalla propria abitazione o l’esecuzione di lavori che comporteranno rumori.

Per l’individuazione dei cittadini, che saranno suddivisi in base ad aree geografiche, quartieri e frazioni, l’amministrazione si sta avvalendo della collaborazione delle Pro Loco che operano sul territorio, al fine di organizzare, come avvenuto a Torre, riunioni operative per promuovere e pubblicizzare le possibilità offerte dall’adesione al progetto, per illustrare obiettivi e modalità esecutive.

Un progetto importante – sottolinea il sindaco Stirati – che dopo lo stop forzato del Covid ora riprende vigore e si affianca al lavoro che stiamo vagliando in tema di videosorveglianza e nuove telecamere, dopo quelle montate nei pressi delle scuole, in piazza San Giovanni, in Piazza Grande e a San Pietro. Rendere i cittadini più consapevoli e informati: questo è l’obiettivo degli incontri che stiamo organizzando con le Forze dell’ordine“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!