Prezzi dei carburanti a Norcia, assessore Novelli chiede chiarimenti alle compagnie - Tuttoggi

Prezzi dei carburanti a Norcia, assessore Novelli chiede chiarimenti alle compagnie

Redazione

Prezzi dei carburanti a Norcia, assessore Novelli chiede chiarimenti alle compagnie

Novelli, "intrapresa la strada del dialogo con le grandi aziende di carburanti ormai più di due mesi fa ma ad oggi ancora siamo nel più assordante silenzio"
Dom, 28/06/2020 - 10:02

Condividi su:


Prezzi dei carburanti a Norcia, assessore Novelli chiede chiarimenti alle compagnie

L’Assessore al Commercio del Comune di Norcia, Nicolas Maria Novelli nei giorni scorsi ha scritto una nota di richiesta chiarimenti a Fegica, la ‘Federazione italiana gestori carburanti e affini’, in merito al prezzario dei carburanti in Valnerina ed in particolare riguardo i distributori cittadini.

“A seguito di numerose segnalazioni pervenute dalla cittadinanza il 28 maggio scorso ho inviato nota formale chiedendo delucidazioni a Figeca riguardo i prezzi dei carburanti che risultano effettivamente eccessivi e diversi rispetto ad altre zone della Valnerina” ha detto Novelli.

La risposta di Fegica non si è fatta attendere, arrivata il 4 giugno per conto di Giancarlo Piccioni, responsabile dell’ area Centro-Nord in cui sottolinea come “i Gestori hanno un prezzo imposto dalla società petrolifera e non sono loro che definiscono il prezzo al pubblico”.

In merito alla questione dei prezzi di carburanti lo stesso Piccioni ha interpellato le società petrolifere di riferimento senza avere però alcuna risposta.

“abbiamo intrapreso la strada del dialogo con le grandi aziende di carburanti ormai più di due mesi fa ma ad oggi ancora siamo nel più assordante silenzio da parte delle aziende petrolifere – prosegue Novelli.

Giova ricordare che la nostra comunità oltre che uscire dal lockdown, è stata fortemente interessata dagli eventi sismici del 2016 e ci rammarica non essere degnati nemmeno di una risposta.

Ringraziamo Piccioni e Fegica per la loro disponibilità e, contemporaneamente, sollecitiamo ancora una risposta di chiarimento alle compagnie petrolifere presenti con i loro marchi nel nostro territorio.

Non demordiamo e andiamo avanti – prosegue Novelli – con quello spirito di resilienza che contraddistingue ormai la nostra vita da quattro anni e alimenta la speranza di poter continuare a vivere in un territorio invidiabile come il nostro”.


Condividi su: