PRESENTATO IL PROGETTO " LA DOMENICA DEI SOGNI- TEATRO FAMIGLIA DAI 3 AI 90 ANNI " (foto+ videoTO®) - Tuttoggi.info

PRESENTATO IL PROGETTO ” LA DOMENICA DEI SOGNI- TEATRO FAMIGLIA DAI 3 AI 90 ANNI ” (foto+ videoTO®)

Redazione

PRESENTATO IL PROGETTO ” LA DOMENICA DEI SOGNI- TEATRO FAMIGLIA DAI 3 AI 90 ANNI ” (foto+ videoTO®)

Gio, 12/11/2009 - 15:58

Condividi su:


Si chiama “La Domenica dei Sogni – Teatro Famiglia dai 3 ai 90 anni”, la manifestazione, organizzata dal Comune di Spoleto – Assessorato alla cultura, che ha lo scopo di promuovere l'amore per il Teatro tra le giovani generazioni.

L'idea, dell'assessore alla cultura Vincenzo Cerami, è nata per offrire ai bambini allegri pomeriggi domenicali, per tutto il periodo invernale. Le migliori compagnie del paese, che hanno ricevuto premi prestigiosi e che hanno effettuato tournèe in tutto il mondo, verranno a Spoleto per rallegrare e far sognare le famiglie. La manifestazione si svolgerà al Teatro San Nicolò.

Il progetto è stato presentato oggi durante una conferenza stampa cui sono intervenuti il Sindaco Daniele Benedetti, l'Assessore alla Cultura Vincenzo Cerami e l'Assessore alla Scuola e Formazione Battistina Vargiu. La conferenza stampa è stata animata da attori della compagnia ATMO.

“Questa volta saranno loro a portare a teatro genitori e parenti” spiega l'Assessore alla Cultura Cerami. “I bambini non pagano nulla e i parenti pochi spiccioli. Si tratta di spettacoli già sperimentati con il pubblico e di sicuro successo. L'iniziativa l'abbiamo chiamata: “Teatro Famiglia, dai 3 ai 90 anni”. Le migliori compagnie del paese verranno a Spoleto per rallegrare e far sognare le nostre famiglie. In questo modo le nuove generazioni della città e del territorio cresceranno meglio, si confronteranno con i grandi temi dell'arte, non saranno schiavi della televisione e soprattutto si vaccineranno definitivamente dai pericoli del bullismo e delle false mitologie del nostro tempo. La Cultura è un investimento decisivo per la crescita dei nostri figli e del nostro Paese, il futuro va seminato oggi. Ci piacerebbe che il “Teatro Famiglia” diventasse una consuetudine, un appuntamento annuale da non mancare la domenica pomeriggio. Sarà bellissimo incontrarsi tutti a teatro, una grande festa colorata”

La manifestazione, che si svolgerà ogni domenica alle 16 a partire dal 22 novembre fino al 14 marzo, avrà un prologo venerdì 20 novembre alle ore 15, in occasione della Giornata Mondiale dell'Infanzia, con “Stradart”, una grande festa in strada con trampolieri, clown, burattini a artisti da strada della Mamo Band per le vie del centro della città. I punti di incontro sono il Centro civico di San Nicolò e Piazza della Libertà sino a Piazza Garibaldi.

Il Teatro famiglia è gratuito per i bambini e ragazzi fino a 18 anni; l'ingresso per gli adulti è di 5 euro. Abbonamento a 10 spettacoli 40 euro.

La scheda della manifestazione a cura dell'Assessorato alla Cultura:

Il calendario di questo progetto è il frutto delle migliori esperienze professionali. Il Teatro per ragazzi non è un teatro fatto da ragazzi né un teatro fatto di soli trucchi e nasi rossi (non ci fraintendente ci riferiamo ai cascami della grandissima tradizione che è invece il circo)- ovvero di quell'intrattenimento simil villaggio turistico che sembra spesso essere il punto di sufficienza per uno spettacolo per bambini (e ultimamente anche per adulti, a dire il vero…) No. Ci si trova davanti ad attori professionisti, a registi professionisti, a gente che pensa dalla mattina alla sera come coniugare teatro e pubblico dei giovanissimi, non già “adattando” alle più basse altezze un prodotto per altri concepito, ma inventando teatro proprio in rapporto a quelli lì, alti dal metro e un po' più in giù e un po' più in su, e ai loro genitori. Il Teatro Ragazzi, anche se lo si sa poco, è une delle espressioni artistiche italiane maggiormente esportate all'estero. La Compagnia Kismet di Bari compie regolarmente tournèe in Europa e fuori di essa; Pigiami, della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, ha veramente girato mezzo mondo (tutta l'Europa, l'America del nord, il Canada) Esempi che potrebbero essere moltiplicati per molte delle Compagnie proposte in rassegna. Molte Compagini hanno più di trenta anni, una continuità che è anche aspetto di qualità. Ai bambini bisogna raccontare cose grandi e cose vere. E tanto più sono piccoli maggiore sarà la loro capacità di capire se gli attori che hanno davanti fanno finta, raccontando loro bugie, o fanno finta raccontando loro verità. Ne consegue un diverso modo di stare in sala. Non dovranno i genitori preoccuparsi se i bambini commentano, ripetono una parola, indicano un oggetto comparso sulla scena che li colpisce. Ne accennano al compagno di fianco. Essi non devono stare zitti. E' il loro modo, quello giusto, di stare in sala. Lo capiranno, i genitori, se a momenti di commento seguono momenti di silenzio incantato, di rapimento, in un ritmo che è il respiro dello spettacolo e che diventa il loro di respiro. Dovranno invece preoccuparsi se emerge distrazione, che a teatro si manifesta con frequenti applausi, che spezzano la partitura drammaturgica: con risate fuori posto, che tradiscono noia e insofferenza. Se uno spettacolo rapisce, ai bambini, a teatro, la pipì non scappa… Siccome bisogna raccontare cose grandi e vere non bisogna avere paura dei temi considerati dagli adulti inadatti. In fondo ne sono piene la favole che, non a caso, rappresentano una delle ossature del cartellone (Gatto con gli stivali: Hansel e Gretel; Rosaspina etc). Il teatro ragazzi ha mescolato i linguaggi e ha incontrato i temi dell'infanzia che sono temi universali. E di questo ha fatto drammaturgia, con alcuni esiti paradigmatici. Esiste dunque una matrice che raccoglie l'immaginario infantile contemporaneo, ovvero il modo che i bambini hanno di leggere il mondo, di viverlo, di tradurlo in metafore, e lo elabora in spettacoli che parlano di loro, a loro e a tutti. Pigiami e Strip, da questo punto di vista, rappresentano due cult. Pigiami è nella sua semplicità un poetico incontro tra due persone che devono condividere il mondo, trovare il modo di stare assieme, scoprire la strada per diventare amici. Si parla di solidarietà, collaborazione, comprensione e distinzione dall'altro. Temi grandi, temi veri, ma che sublimano in una dimensione che è dell'infanzia ma vorremmo rimanesse anche matrice del vivere adulto: quella del gioco. Strip ha fatto più di mille repliche e tocca un argomento a prima vista impossibile da proporre: i ricordi che i bambini di 4 o 5 anni già posseggono. Ebbene da questi ricordi, da queste immagini ne deriva un mondo fatto di confronto con gli adulti, con le prime prove della vita, con i primi avvenimenti di gioia e di dolore, il tutto immerso in un clima di varietà circense che propone il teatro come linguaggio veramente popolare.

E poi la rassegna presenta tanti esempi di linguaggi, un vero caleidoscopio. Il Teatro danza con Ondateatro; la fantasmagoria del teatro di figura di Cà luogo d'arte ( c'è una immagine finale che vale tutto lo spettacolo) e delle Briciole; una favola musicale per i piccolissimi – con Le Nuvole: una grande prova di attore con la commistione tra teatro e nuove tecnologie – Teatro dell'Archivolto e Giallomare.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!