Presentata Festa di Piosina 2019, per la prima volta Battitura “in notturna” | Programma

Presentata Festa di Piosina 2019, per la prima volta Battitura “in notturna” | Programma

Da mercoledì 17 luglio a domenica 21 presso il Cva della frazione tifernate torna la tradizionale rievocazione contadina con tanti appuntamenti

share

Presentata la Battitura di Piosina 2019, che quest’anno sarà in notturna, recuperando l’antica usanza e confermandosi sempre più rievocazione storica a tutti gli effetti: l’appuntamento infatti è per mercoledì 17 luglio alle 21 quando, come accadeva veramente nei tempi antichi, la raccolta del grano sarà illuminata da fonti artificiali.

Di notte, perché a luglio nella nostra campagna era molto caldo anche prima del riscaldamento globale” ha detto Luigi Perugini, presidente della Pro-loco, presentando a Città di Castello, dalla terrazza dello stabile conosciuto come il Fungo, sede amministrativa del gruppo L’Abbondanza, la 38^ edizione della festa di Piosina, in programma da mercoledì 17 luglio a domenica 21 luglio presso il Cva.

In origine la Battitura iniziava prima di Mezzanotte e si concludeva il giorno dopo in tarda mattinata, dopo una ricca colazione e prima del lauto pranzo. A distanza di decenni, abbiamo pensato di allinearci alla realtà storica e di allargare la fruizione della rievocazione anche a chi, dato le alte temperature dei pomeriggi estivi, doveva rinunciare ad assistere allo spettacolo

Questa, dunque, la prima e maggiore novità: per il resto tante conferme. Ad esempio il progetto sulle varietà autoctone Verna e Vivienza, su cui sono coinvolte le scuole di Piosina e Lerchi. Quest’anno è stato integrato un seme che dà messi molto simili a quelle di una volta, con una bella spiga e a gambo lungo per il fieno. Saranno esposti anche i disegni dei bambini, visite didattiche al Centro delle tradizioni popolari, alla fattoria didattica ‘Il Lombrico Felice’, e solidarietà con la raccolta fondi per il ‘Centro San Giovanni’. Poi naturalmente i piatti simbolo con la tagliatelle al sugo d’oca e tante iniziative collaterali, dallo sport allo spettacolo della Motoaratura, per finire con le grandi orchestre spettacolo.

Sugli aspetti storici e folklorici si è soffermato Bruno Allegria, presidente onorario della Pro loco, che ha sottolineato come “il termine festa non definisca più ormai quello che la Battitura di Piosina è diventata grazie ad una maggiore cura e a uno studio specifico sugli aspetti della ricostruzione storica di dinamiche, costumi e modalità. Offriamo una full immersion in uno dei momenti più pregnanti della società rurale, che spesso univa fatica a divertimento. Dalla tradizione agricola, che faceva la Battitura in notturna con il fresco, fino a quella gastronomica”.

Riflessioni, prospettive, resoconto di un anno di lavoro silenzioso sono contenute nel libretto che preannuncia e accompagna la festa, dando spazio ai tanti soggetti che hanno voluto contribuire economicamente all’organizzazione di un evento in cui tutta Piosina è coinvolta. “Grazie alla Pro loco e ai volontari la Festa è sentita come un patrimonio da tutelare anche dalle giovani generazioni – ha detto l’assessore tifernate al Turismo e Commercio Riccardo Carletti L’operazione di recupero e attualizzazione delle tradizioni rurali non sempre è facile o apprezzata ma in questo caso l’adesione sincera di tanti cittadini e delle scuole rende la Battitura non solo uno spettacolo ma un progetto sempre aperto. Conservare la memoria serve anche a dare un senso a quello che siamo oggi, a capire da dove veniamo e dove andiamo”.

Programma

Mercoledì 17 luglio, ore 21, Battitura del Grano in notturna; giovedì 18 luglio, alle 19, degustazione dei vini ‘Battiti di vini’; alle 20 apertura degli stand gastronomici; alle 21.30 serata di ballo con l’orchestra Omar Codazzi; venerdì 19 luglio, alle 20, cena con specialità contadine ed in particolare Oca in umido con patate, oca arrosto e spaghetti all’amatriciana; alle 21 Gara di briscola e alle 21.30 serata di ballo e spettacolo con l’orchestra Daniele Cordani; sabato 20 luglio, alle 16, Gara ciclistica “Trofeo della Battitura” e Trofeo “Renato Amantini”; cena con specialità contadine alle 20 e, alle 21.30, orchestra Castellina Pasi per il Gran ballo della Battitura. Domenica alle 8.30 gare di gioco del formaggio lungo la strada provinciale Piosina – Villa Mancini e raduno MTB organizzato da Bikeland; alle 9 gimkana con trattori d’epoca e a seguire l’esposizione; alle 10 la Santa messa; alle 12.30 il pranzo della Battitura e alle 17.30 la Motoaratura del Cleat. Alle 19 esibizione della scuola di ballo “Birimbo dance academy”; alle 19.30 l’inizio della cena della Battitura e a chiudere il grande ballo liscio dell’orchestra Samuele Loretucci.

share

Commenti

Stampa