Premio di laurea Gianmichele Laccetti, domande entro il 15 ottobre - Tuttoggi

Premio di laurea Gianmichele Laccetti, domande entro il 15 ottobre

Redazione

Premio di laurea Gianmichele Laccetti, domande entro il 15 ottobre

Si rinnova l’impegno dell'Aucc per la ricerca scientifica in campo oncologico, la premiazione a dicembre
domenica, 29/09/2019 - 11:43

Condividi su:


Premio di laurea Gianmichele Laccetti, domande entro il 15 ottobre

E’ stato pubblicato il bando per partecipare alla 24esima edizione del ‘Premio di Laurea Gianmichele Laccetti’, istituito dall’Associazione Umbra per la Lotta Contro il Cancro onlus. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 15 ottobre.

Il premio Laccetti, che lancia un messaggio di forza e di speranza, è dedicato al giovane Gianmichele Laccetti di Termoli, studente di Geologia all’Università di Perugia, prematuramente scomparso a causa di un tumore nel 1994 all’età di 32 anni.

Si tratta di un riconoscimento al merito e all’impegno di giovani studiosi che portano avanti la ricerca scientifica in campo oncologico. Il concorso è riservato ai laureati in Medicina e Chirurgia, Scienze Biologiche, Biotecnologie, Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche di tutte le università italiane degli anni 2017-2018 e 2018-2019, con una tesi di laurea in campo oncologico, sia sperimentale che clinico. Gli interessati possono iscriversi tramite il sito www.aucc.org, allegando una copia della tesi di laurea in pdf e del certificato degli esami sostenuti.

Alla cerimonia di premiazione, prevista per il mese di dicembre, saranno presenti Maurizio Tonato, Coordinatore della rete oncologica regionale, Fausto Roila, primario del Reparto di oncologia medica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, e altri esperti di fama internazionale.

Il premio di Laurea Laccetti è un esempio dell’impegno che l’Aucc rivolge alla ricerca scientifica. Portare avanti la ricerca scientifica per l’associazione umbra significa infatti investire nella formazione di giovani scienziati attraverso il conferimento di borse di studio, premi di laurea e scuole di specializzazione, finanziare progetti di ricerca scientifica, favorire l’analisi e gli studi di aree territoriali a rischio per particolari fattori ambientali e finanziare corsi di aggiornamento specialistici per la sua équipe di medici, ricercatori e volontari.

L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Umbria, dall’Università, dal Comune e dalla Provincia di Perugia.


Condividi su:


Aggiungi un commento