Coronavirus: Pozzo zona rossa: chiusi gli accessi alla frazione

Coronavirus: Pozzo zona rossa. Chiusi gli accessi: nessuno può più entrare

Redazione

Coronavirus: Pozzo zona rossa. Chiusi gli accessi: nessuno può più entrare

Indagini e verifiche sulle origini del focolaio che ha portato al provvedimento
Sab, 28/03/2020 - 12:51

Condividi su:


Coronavirus: Pozzo zona rossa. Chiusi gli accessi: nessuno può più entrare

Da Pozzo di Gualdo Cattaneo non si entra e non si esce. Accessi chiusi, forze dell’ordine, esercito e volontari a presidiare il territorio. Da ieri sera è stata proclamata la prima zona rossa dell’Umbria per la frazione che è stata ritenuta un focolaio.

Il clima non è certo dei migliori a Pozzo, che si sono visti recapitare questa ordinanza della Regione e che si ritroveranno, in 200 anime, ad affrontare la situazione. Un solo alimentari, nessun ufficio postale (chiuso dopo l’emergenza). Ma intanto le uscite sono bloccate.

Ci sarà tempo per capire le origini del focolaio. Si parla di una occasione legata ad una laurea, probabilmente la discussione, e le elezioni suppletive con uno dei militari poi risultati positivi, di certo non ha aiutato. Per gli abitanti della frazione, di certo, ora la prova più difficile. Tant’è che il drammatico video di ieri, del sindaco Enrico Valentini, ha dato la carica: “Nessuno tocchi Pozzo”, ha tuonato.


Condividi su: