Ponte delle Torri, gli step verso la riapertura | I numeri di 10 anni di Spoleto Card - Tuttoggi

Ponte delle Torri, gli step verso la riapertura | I numeri di 10 anni di Spoleto Card

Redazione

Ponte delle Torri, gli step verso la riapertura | I numeri di 10 anni di Spoleto Card

Pronto il progetto per la messa in sicurezza del Ponte, ipotesi riapertura entro il 2019 | L'annuncio durante l'incontro per illustrare successi e novità della Spoleto Card
Mer, 08/08/2018 - 17:49

Condividi su:


Ponte delle Torri, gli step verso la riapertura | I numeri di 10 anni di Spoleto Card

Il Ponte delle Torri potrebbe riaprire entro la fine del prossimo anno. La novità è emersa durante la conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a palazzo Mauri per fare il punto della Spoleto Card a 10 anni dalla sua sperimentazione.

Presenti all’incontro l’assessore comunale alla cultura e sviluppo economico Ada Urbani, il presidente di Confcommercio Tommaso Barbanera, Teresa Dello Storto di Sistema Museo e la direttrice della Rocca albornoziana Paola Mercurelli. E’ stata quest’ultima ad annunciare che è stato completato il progetto per la messa in sicurezza del Ponte delle Torri, che ha un valore di circa 1,6 milioni di euro. A breve, quindi, il Polo museale dell’Umbria dovrebbe affidare i lavori di messa in sicurezza, con l’obiettivo di una riapertura del Ponte entro il 2019, anche se il monumento avrebbe bisogno di un intervento più sostanzioso, valutato tra gli 8 e i 10 milioni di euro, stando a quanto riferito dall’architetto Bruno Gori, presente anche lui alla conferenza stampa.

Dieci anni di Spoleto Card

Quanto invece al tema centrale della conferenza stampa, è stato tracciato un bilancio della Spoleto Card a 10 anni dalla sua introduzione, annunciando alcune novità. L’idea di costituire una rete di musei cittadini, con il Comune di Spoleto capofila e la partecipazione di partner istituzionali – Polo Museale dell’Umbria, la Regione Umbria, l’Archiodiocesi Spoleto Norcia (fino ad aprile 2018), l’Associazione Rocca Albornoz e i partner tecnici Sistema Museo, gestore dei servizi museali e culturali, il Con Spoleto e Confcommercio Umbria – Mandamento Spoleto – negli anni si è dimostrata vincente.

Nata con l’obiettivo di facilitare l’accesso ai musei della città e del territorio, includendo servizi turistici come visite guidate gratuite, speciali agevolazioni e sconti presso le strutture ricettive e commerciali convenzionate, la Spoleto Card ha permesso in questi dieci anni di rafforzare l’integrazione tra attività turistiche e attività culturali, favorendo la promozione delle attrazioni storico-artistiche della città di Spoleto. Uno strumento che risponde perfettamente alle necessità del turista, facilitando l’accesso ai musei, dando certezza di spesa, integrando i servizi disponibili e  facilitandone la fruizione.

Sconti nei negozi e collaborazione con altri musei

Il Comune di Spoleto ha da subito creduto fortemente in questo progetto di rete, perché consente di visitare la Rocca Albornoz e il Museo Nazionale del Ducato, la Casa Romana, Palazzo Collicola Arti Visive, il Museo del Tessuto e del Costume, il Museo Archeologico Nazionale e Teatro Romano e, novità di quest’anno, la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, prezioso monumento romanico che da sempre richiama l’interesse di turisti e studiosi da tutto il mondo grazie agli eccezionali affreschi che custodisce.

Dal 2018 il Comune di Spoleto, capofila del progetto, ha siglato un protocollo d’intesa con Confcommercio Umbria – Mandamento Spoleto, per cui oggi alla rete si sommano 35 esercizi commerciali, aderenti al progetto Spoleto Card, che riconoscono ai possessori sconti dal 5 al 10% sui loro prodotti.

La Card offre ulteriori benefit grazie alla collaborazione con gli altri musei del territorio:

1.       Museo Diocesano e la Basilica di Sant’Eufemia (in occasione della mostra “Capolavori del Trecento. Il Cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino” presso la sede del Museo Diocesano e della Basilica di S. Eufemia, per tutta la durata della stessa (24 giugno – 4 novembre 2018) ai possessori della Spoleto Card verrà riconosciuto il biglietto ridotto a 6 euro che permetterà l’accesso sia alla mostra – Museo Diocesano e Basilica di S. Eufemia, sia al percorso Arte dello Spirito – Spirito dell’Arte).

2.      Museo delle Miniere di Morgnano (i possessori della Spoleto Card possono usufruire di una un’apertura straordinaria al Museo delle miniere di Morgnano – Ecomuseo geologico minerario di Spoleto, previa prenotazione telefonica);

3.      Museo delle Canapa di Sant’Anatolia di Narco (i possessori della Spoleto Card possono usufruire di una visita guidata gratuita alla collezione al Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco – EcoMuseo della Dorsale Appenninica Umbra, previo il pagamento del biglietto d’ingresso al museo).

Visite guidate e trekking urbani

È grazie all’insieme dei servizi in essa contenuti che i turisti godono a pieno delle bellezze di Spoleto con un ampio programma di visite guidate tematiche e trekking urbani, occasione per scoprire il valore e l’importanza del patrimonio artistico e culturale presente in città.

Fondamentale a questo proposito è la programmazione di un calendario mensile di visite guidate condotte da guide turistiche e storici dell’arte specializzati, studiato per valorizzare i numerosi aspetti della plurimillenaria storia di Spoleto e per creare connessioni fra musei, monumenti, strade e piazze al fine di incuriosire il visitatore incoraggiandolo a prolungare il suo soggiorno.

Per agevolare la partecipazione ai tour guidati, è attuata una costante campagna di promozione e marketing culturale attraverso i canali social dedicati presenti nel sito www.spoletocard.it  (anche in versione inglese).

Questo, oltre ad essere uno strumento fondamentale per l’offerta è anche una vetrina importante di promozione per Spoleto e restituisce per aree tematiche puntuali schede informative di approfondimento sui musei, sull’intero patrimonio storico artistico e sui principali eventi e manifestazioni.

Numeri e costi

 L’obiettivo del 2018 prefissato dai partner della rete, a seguito del sisma del 2016, è di tornare a superare le 10.000 card vendute, (già ottenuto nel 2014). I dati rilevati nel periodo gennaio-luglio 2018 hanno fatto registrare un incremento delle vendite del 44,68% rispetto allo stesso periodo del 2015, per un aumento degli accessi al circuito del 47,59%. Nello stesso periodo del 2018 sono state vendute 7.030 Card, ossia 2.171 in più rispetto al 2015 quando il totale di vendite si attestò a 4.859. Prendendo sempre in considerazione i primi sette mesi dell’anno, il flusso di accessi ai musei del circuito è stato pari a 22.091, contro i 14.968 del 2015. Presso gli alberghi, malgrado gli effetti dovuti agli eventi sismici, si registra un costante trend di vendita e apprezzamento, infatti gli ospiti richiedono e gradiscono il servizio di promozione e vendita fornito nelle singole strutture aderenti, come pure la vendita online attiva dall’anno 2017.

L’altro punto di forza della Card sono le visite guidate tematiche e i trekking in città, gratuite e attive tutte le settimane, le quali hanno un incremento di partecipanti che supera il 30% (raffronto gennaio/luglio 2015-2018). Numerose sono le richieste di visite guidate per gruppi con meta Spoleto, programmate con i Tour Operator nazionali che usufruiscono della Green Card.

La Spoleto Card ha una validità di 7 giorni e prevede due tipologie: la Red Card da € 9.50 e la Green Card da € 8.00 (tariffa ridotta per ragazzi dai 15 ai 25 anni, adulti oltre 65e per gruppi di più di 15 persone). La Spoleto Card può essere acquistata presso tutti i musei del circuito, l’Info Point di P.zza della Libertà, presso gli alberghi convenzionati e online.

Inizialmente sostenuta con un finanziamento della Regione dell’Umbria, attualmente la Card cammina sulle sue gambe, se non per un contributo di circa 9.000,00 euro l’anno erogato dal Comune di Spoleto. Inoltre tutti i partner (il gestore per i musei comunali, lo Stato per una parte degli introiti della Rocca e per gli introiti del Museo archeologico) rinunciano, a favore della Spoleto Card, ad una parte del proprio incasso.

Gli appuntamenti speciali

La Sistema Museo gestore dei servizi museali e culturali della rete museale Spoleto Card,  per festeggiare i 10 anni di questo importante progetto, presenta in anteprima alla stampa il video “La gioiosa vita di Alexander Calder”, una produzione che racconta sotto forma di favola, la straordinaria carriera di uno dei più grandi artisti del XX secolo, a cui è dedicata una sezione del Museo Giovanni Carandente.

Data la considerevole produzione culturale presente nelle sedi museali in questa stagione estiva la Sistema Museo offre all’interno della Card per il mese di agosto uno speciale programma di visite guidate presso: Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato – mostra Capolavori del Trecento. Il Cantiere di Giotto. Spoleto e l’Appennino, Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo e Palazzo Collicola Arti Visive – proiezione del video “La gioiosa vita di Alexander Calder”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!