Polo umanistico all' Ex Seminario, Mons. Boccardo durissimo con Comune e Provincia “Da un anno non si degnano di darci notizie" - Tuttoggi

Polo umanistico all' Ex Seminario, Mons. Boccardo durissimo con Comune e Provincia “Da un anno non si degnano di darci notizie”

Redazione

Polo umanistico all' Ex Seminario, Mons. Boccardo durissimo con Comune e Provincia “Da un anno non si degnano di darci notizie”

Lun, 05/09/2011 - 12:29

Condividi su:


Jacopo Brugalossi

Dopo mesi di silenzio si torna a parlare dell’ex Seminario, l’area di proprietà della Curia situata in pieno centro storico a pochi passi dal Duomo, che era stata prescelta oltre un anno fa per ospitare il nuovo polo umanistico costituito dai licei classico, linguistico e psicopedagogico. Lo ha fatto l’Arcivescovo Renato Boccardo, a margine della conferenza stampa sulle celebrazioni della Madonna della Stella, con una reprimenda piuttosto dura nei confronti del Comune, della Provincia e dell’assessore all’edilizia scolastica Piero Mignini.
“L’ultimo incontro ufficiale con Provincia e Comune si Spoleto, in seguito al quale l’accordo sembrava praticamente concluso, risale all’8 luglio scorso – ha spiegato Monsignor Boccardo – . Da quel momento tutto tace, nessuno si è degnato di aggiornarci sullo stato delle cose”. Né è stata di grande aiuto allo sblocco delle trattative la comunicazione dell’assessore Mignini datata dicembre 2010, in cui il politico sembrava ancora possibilista sul felice esito dell’accordo.
I dubbi che di recente sono stati espressi a mezzo stampa dal Comune, che aveva annunciato l’intenzione di costruire un polo scolastico nell’area dell’ex anfiteatro, e dalla regione stessa, che aveva ammesso di non essere più interessata all’operazione ex Seminario, suonano come parole al vento per Boccardo. “Non considero i giornali un mezzo di comunicazione ufficiale”, ha ribadito il presule, che pretende una risposta chiara e definitiva.
Il valore economico del complesso dell’ex Seminario è stimato in circa 7 milioni di euro. Denaro che la Curia potrebbe reinvestire, almeno in parte, per la riqualificare la zona del “Giardino dello Sport” di Piazza Garibaldi e la palestra di San Domenico, spazi ricreativi ed associativi che stanno molto a cuore all’Arcivescovo. “Per ora – ha confessato Boccardo – anche questa situazione è ferma, benchè stiamo interloquendo con alcuni soggetti per trovare la giusta formula di rilancio”.
In ogni caso, al di là degli impegni presi e poi disattesi, è chiaro che il “sogno” di un polo scolastico a Spoleto stia prendendo sempre più i contorni di un miraggio. La ristrutturazione della storica sede del liceo classico in Piazza Carducci, in cui gli studenti torneranno già da questo settembre, sta a rimarcare l’impossibilità per le istituzioni di impelagarsi in progetti economicamente dispendiosi. Anche su questo aspetto il Vescovo non ha rinunciato alla stoccata: “Per quanto riguarda il polo scolastico nell’ex anfiteatro, ho sentito che occorrerebbero circa 50 milioni di euro. Come può essere portato avanti un impegno del genere se non ci sono neanche i 7 per l’ex Seminario?”

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!