Polizia Municipale, pugno duro su parcheggiatori abusivi, ubriachi al volante e furbetti della Ztl

Polizia Municipale, pugno duro su parcheggiatori abusivi, ubriachi al volante e furbetti della Ztl

Boom di incidenti stradali, controlli mirati per la Movida | Il bilancio dell’attività dei Vigili Urbani | Stoccata del sindaco sulle ronde

share

Automobilisti più ‘distratti’ e ‘meno rispettosi’ a Foligno: da gennaio ad ottobre il Comando della Polizia Municipale ha già registrato qualcosa come 160 incidenti stradali, soltanto sei in meno rispetto allo scorso anno, e manca ancora il mese di dicembre nel computo complessivo. Ad ottobre record negativo con quasi un incidente al giorno.
Sono stati 1.238 i conducenti controllati e 228 quelli sanzionati. Pugno di ferro anche contro chi beve e si mette alla guida. Sono stati 356 i controllati con etilometro, soltanto sette però i positivi con 4 ritiri della patente e tra questi persino un ritiro del mezzo.  Il soggetto aveva sforato di ben otto volte il limite massimo consentito di 0,5 previsto per legge.
Occhio anche ai limiti di velocità con 31 controlli con autovelox che hanno portato all’accertamento di 381 violazioni. Oltre i limiti un automobilista su cinque. Piede pesante quindi per chi si trova a circolare al ‘centro del mondo’.
Tolleranza zero anche per la piaga dei ‘parcheggiatori abusivi’ con 11 contravvenzioni tra cimitero centrale ed ospedale San Giovanni Battista.
Al setaccio anche il fenomeno della cosiddetta ‘movida’ con 14 contravvenzioni per esercizi ai quali mancava la concessione per lo spazio al pubblico o risultava non corrispondente
alla concessione.
Ed ancora: 86 contravvenzioni per automobilisti che hanno aggirato la Ztl ed i varchi entrando oltre orario e seguendo ‘strade secondarie’.
Buona la risposta nelle giornate di ‘blocco del traffico’ per combattere l’inquinamento. Particolare attenzione invece su Rasiglia con pattugliamenti costanti mattina e pomeriggio specialmente nei festivi.
A tracciare un bilancio dettagliato dell’attività, il neo comandante della Polizia Municipale, Marco Baffa, in occasione della cerimonia di questa mattina nella sala del Consiglio Comunale per il 172esimo anniversario del corpo folignate. “Il nostro è un presidio costante, la Polizia Municipale è un regolatore della vita sociale di una città. Siamo come il medico di base – ha sottolineato – e con buone diagnosi riusciamo a prevenire l’intervento del chirurgo”.
Nella sala consiliare erano presente anche i predecessori Massimo Coccetta di Spoleto e Massimiliano Galloni.
“I vigili urbani di Foligno hanno sempre mostrato professionalità, disponibilità e grande senso di appartenenza – ha aggiunto il sindaco Nando Mismetti – il vigile rappresenta il biglietto da visita per la città ed ha un ruolo fondamentale nel progetto di controllo del vicinato, per far collaborare ancora di più i cittadini con le forze dell’ordine e migliorare la percezione di sicurezza nel territorio. Le ronde – ha rilevato il primo cittadino, con una stoccata alle recenti iniziative di CasaPound – sono inutili e accrescono le paure”.
A presenziare anche il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia ed il  questore Giuseppe Bisogno.
La cerimonia si è conclusa con la consegna di elogio all’agente  Claudio Tamburo, che arrestato uno scippatore, col sostegno di Gianmarco Bonatti ed Alessandro Acciarini, due giovani premiati per il contributo civico.
Un riconoscimento anche per la dirigente dell’Istituto comprensivo Foligno 5, Alesia Marini, per la collaborazione ai progetti di educazione civica a scuola.
Premiate anche Eugenia Laureti e Martina Paolucci, due giovani folignati che hanno riconsegnato recentemente al comando di polizia municipale due portafogli.

share

Commenti

Stampa