Polizia, 2 denunce e 1 arresto; il bilancio delle ultime operazioni - Tuttoggi

Polizia, 2 denunce e 1 arresto; il bilancio delle ultime operazioni

Redazione

Polizia, 2 denunce e 1 arresto; il bilancio delle ultime operazioni

Mer, 22/02/2012 - 14:12

Condividi su:


Polizia, 2 denunce e 1 arresto; il bilancio delle ultime operazioni

Ancora un taccheggiatore in un noto grande magazzino cittadino, ancora una denuncia da parte dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Ieri pomeriggio, un uomo – un cittadino rumeno di 24 anni, in Italia senza fissa dimora – è stato bloccato dal personale addetto alla vigilanza del negozio mentre oltrepassava le casse dopo aver nascosto una confezione di profumo, del valore di 50 euro, all’interno del giaccone. La Volante, intervenuta immediatamente, lo ha accompagnato in questura, dove è stato identificato, denunciato per furto ed espulso, considerato che non è stato in grado di dimostrare di possedere i requisiti richiesti dalla normativa vigente sull’immigrazione, per poter soggiornare legalmente in Italia, quale cittadino appartenente alla Unione Europea.
Sempre ieri, un cittadino tunisino di 42 anni, da tempo residente a Terni, è stato denunciato perché inottemperante ad un ordine di espulsione. L’uomo, gravato da numerosi precedenti penali e al quale nell’agosto scorso era stato rifiutato il rinnovo del permesso di soggiorno, è stato riconosciuto da una pattuglia della Volante mentre passeggiava in una via del centro con un’altra persona anche questa già nota alla polizia. E’ stato perciò fermato e denunciato in stato di libertà per non aver lasciato il territorio italiano entro i termini stabiliti dal decreto di espulsione.
E’ stato invece arrestato due giorni fa un noto pregiudicato ternano di 54 anni, colpito da un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Corte di Appello di Perugia nei giorni scorsi, perché riconosciuto colpevole di numerosi furti aggravati. Anche in questo caso, l’uomo è stato fermato durante un normale servizio di controllo del territorio da parte di una pattuglia della Volante, perché riconosciuto dagli agenti mentre passeggiava in via Di Vittorio.

Aggiungi un commento