Pnrr, il punto sui progetti fin qui presentati dal Comune di Marsciano - Tuttoggi

Pnrr, il punto sui progetti fin qui presentati dal Comune di Marsciano

Redazione

Pnrr, il punto sui progetti fin qui presentati dal Comune di Marsciano

Ven, 18/03/2022 - 18:10

Condividi su:


Tra le opere finanziate, oltre all’ex Tabacchificio, anche la riqualificazione di piazza Mazzini nel capoluogo e l’adeguamento sismico del nido Rodari.

Dopo il finanziamento, per 5milioni, dell’intervento di recupero dell’ex Tabacchificio Pietromarchi, è attesto nelle prossime settimane l’esito di alcuni progetti con cui il Comune ha partecipato a bandi a valere su risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

Due di questi progetti riguardano l’edilizia scolastica e i servizi legati all’istruzione. In particolare:

  • Realizzazione di una nuova struttura destinata a mensa scolastica a servizio della scuola primaria e dell’infanzia del quartiere di Ammeto a Marsciano (importo lavori stimato 445.000 euro)– La nuova struttura è prevista all’interno della corte esterna al plesso scolastico. È prevista anche la realizzazione di un parcheggio pubblico esterno ad uso esclusivo dei fruitori della scuola, anche al fine di migliorare il servizio di carico e scarico per la gestione della nuova mensa. Il terreno individuato per il nuovo parcheggio sarà oggetto di esproprio a carico del Comune.
  • Realizzazione di una nuova palestra a servizio dell’Istituto Omnicomprensivo Salvatorelli-Moneta di Marsciano (importo lavori stimato 2.500.000 euro) – La palestra sorgerà nell’area limitrofa al polo unico scolastico del capoluogo (scuola media e scuole superiori). Sarà dotata di accessi indipendenti, parcheggio pubblico dedicato e corte esterna recintata. Gli spazi sia interni che esterni saranno progettati nel rispetto dell’abbattimento delle barriere architettoniche. La palestra sarà destinata sia ad uso scolastico che extrascolastico a servizio della cittadinanza.

Un terzo bando per il quale il Comune ha presentato domanda nei giorni scorsi, ed è in attesa di esito, riguarda risorse destinate a finanziare le spese di progettazione definitiva ed esecutiva di opere pubbliche relative al Pnrr. Tre i progetti per i quali è stato chiesto questo contributo: la ristrutturazione del Tabacchificio, la realizzazione di una residenza per anziani a Marsciano, la sistemazione della pavimentazione e delle infrastrutture a rete di piazza Mazzini nel capoluogo. Anche queste ultime due opere, infatti, sono legate al Pnrr. Il complesso residenziale per over 65, da realizzare nell’area della ex clinica Bocchini, è inserito tra le opere strategiche presentate dalla Regione Umbria da finanziare con fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, mentre il progetto di riqualificazione di piazza Mazzini, presentato dal Comune a valere su un bando ministeriale e per il quale l’Ente era in graduatoria, è risultato essere finanziato grazie all’arrivo di risorse del Pnrr, in aggiunta a quelle inizialmente stanziate nel bando, che ha permesso lo scorrimento della graduatoria. Stesso esito positivo, ovvero uno scorrimento di graduatoria grazie ai fondi del Pnrr, ha riguardato anche i lavori di adeguamento sismico dell’asilo Rodari, per un importo di 400mila euro.

Come spiega l’Assessore ai lavori pubblici Francesca Borzacchiello, “l’arrivo di importanti finanziamenti con cui possiamo andare a intervenire su opere strategiche per il territorio è motivo di grande soddisfazione e testimonia la bontà del lavoro che l’Ente sta facendo con i propri uffici. Confidiamo che possano esserci esiti positivi per i vari progetti dei quali siamo in attesa di risposta. Certamente continueremo, mano mano che escono nuovi bandi, a selezionare quelli ritenuti più interessanti e a parteciparvi, al fine di sfruttare per quanto possibile le opportunità che il Piano nazionale di ripresa e resilienza ci mette a disposizione”.

Sono infine due i progetti presentati dal Comune che sono stati ammessi, si trovano in graduatoria, ma non risultano al momento finanziabili a causa della insufficienza di risorse economiche stanziate. Entrambi i progetti riguardano l’efficientamento energetico di plessi scolastici, nella fattispecie l’edificio della scuola primaria e dell’infanzia di Castello delle Forme e quello della scuola primaria di Papiano.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!