Pistrino, inaugurata nuova area attrezzata per le Associazioni - Tuttoggi

Pistrino, inaugurata nuova area attrezzata per le Associazioni

Redazione

Pistrino, inaugurata nuova area attrezzata per le Associazioni

Presenti al taglio del nastro anche l’assessore regionale Chianella e l’on Giulietti
Lun, 14/11/2016 - 18:04

Condividi su:


Pistrino, inaugurata nuova area attrezzata per le Associazioni

Sabato 12 novembre è stata inaugurata la nuova area attrezzata nella frazione di Pistrino, alla presenza dell’assessore regionale Giuseppe Chianella, dell’onorevole Giampiero Giulietti e dei presidenti delle associazioni di volontariato, oltre al sindaco Giuliana Falaschi e tutta la Giunta del Comune di Citerna.

immagine-4Oggi abbiamo raggiunto un obiettivo importante – hanno dichiarato Falaschi e l’assessore all’Urbanistica e ai rapporti con il volontariato Paolo Bragotti -, la consegna alla cittadinanza di una struttura attrezzata e interamente dedicata alle associazioni del nostro territorio, fortemente voluta dalle stesse dopo una richiesta formale indirizzata alla Amministrazione. Ciò è stato possibile grazie alla partecipazione al bando regionale del PUC3 (Piano Urbano Complesso) rivolto ai comuni sotto i 5000 abitanti, presentando un progetto sovracomunale che comprendesse tutti i Comuni dell’Altotevere. Il piano complesso prevedeva interventi sia pubblici che privati, oltre ad una promozione territoriale. Per quanto riguarda le attività produttive, alcuni interventi sono già stati completati nel centro storico di Citerna, in particolare il Bar Fenza ed il Ristoro La Cisterna”.

Il progetto pubblico che interessato il Comune citernese ha riguardato il “Miglioramento del sistema di accessibilità al centro storico di Pistrino con la realizzazione di un parcheggio ed un’area attrezzata” per un importo complessivo, compresi gli espropri, di 306.000 euro ed un cofinanziamento comunale che tra progettazione, gestione del progetto sovracomunale e futuro marketing territoriale è di circa 54.500 euro. I lavori, a seguito di gara ad evidenza pubblica, sono stati affidati alla ditta Edilizia Castellini di Perugia e la progettazione allo Studio Arch’. Con tale progetto è stato possibile realizzare ed attrezzare un’area che svolge una funzione di naturale connessione tra la zona degli impianti sportivi, il vicino Parco “Il Mulino” ed il centro storico di Pistrino che risulta essere piuttosto congestionato, e dove si trovano localizzati la sede dell’Info point, Il Museo Bartoccini, la Chiesa di Santa Maria Assunta con gli affreschi cinquecenteschi, il Piccolo Tempio del Sacro Cuore ed il Museo all’aria aperta costituito da Piazza del Popolo, ove sono collocate numerose statue del Maestro Bartoccini.

Le Associazioni avranno così a disposizione un’area dove poter organizzare eventi, feste e sagre, dove sono localizzati dei servizi pubblici accessibili anche dai diversamente abili, un pista da ballo, una struttura adibita a cucina, una zona dove poter localizzare tensostrutture ed un ampio parcheggio, il tutto dotato di illuminazione con impianti a LED

immagine-10L’Amministrazione comunale – aggiunge il sindaco – vuole ringraziare principalmente due associazioni di Pistrino, la Pro Loco presieduta da Doriano Cangi e la “Giovane Terza Età” di Settimio Costali, i quali hanno deciso di fare una donazione importante a tutta la comunità curando l’allestimento interno della cucina. Dobbiamo essere orgogliosi di questi nostri cittadini che tanto si sono spesi per raggiungere questo importante obiettivo, sia attraverso l’opera dei singoli, sia con la stessa donazione, ma anche per l’importante collaborazione che ha previsto il loro coinvolgimento nelle varie fasi della progettazione, alla quale hanno saputo dare il loro prezioso contributo”.

E’ solo quando si riesce a lavorare tutti insieme – continua Bragotti e a rendere protagonisti i cittadini, che si è in grado di raggiungere questi obiettivi così ambiziosi. Le associazioni di volontariato oltre a rappresentare un’importante risorsa del nostro Comune, svolgono anche un attivo ruolo di tenuta sociale, aspetto da non sottovalutare in momenti storici come quello che stiamo attraversando”.

Gli amministratori hanno fatto presente all’assessore regionale Chianella che il progetto completo prevede, nel futuro, la realizzazione anche di una struttura che servirà come luogo associativo, rivolta ai giovani, ai meno giovani e a tutta la collettività e che pertanto quello di oggi viene considerato un primo importante passo rivolto in quella direzione.


Condividi su:


Aggiungi un commento