Piastra Logistica, le chiavi della gestione consegnate alla Volpi Trasporti - Tuttoggi

Piastra Logistica, le chiavi della gestione consegnate alla Volpi Trasporti

Davide Baccarini

Piastra Logistica, le chiavi della gestione consegnate alla Volpi Trasporti

Lun, 06/12/2021 - 12:00

Condividi su:


Dopo 8 anni dalla posa della prima pietra la struttura pronta ad entrare in funzione, l'assessore regionale Melasecche ha affidato le chiavi al legale rappresentante Marcello Volpi

La Piastra logistica Altotevere è stata consegnata ufficialmente questa mattina (lunedì 6 dicembre) alla Volpi Trasporti, azienda tifernate di logistica che gestirà la struttura per i prossimi 9 anni.

Le chiavi della Piastra Logistica alla Volpi Trasporti

Ad oltre 8 anni di distanza dalla posa della prima pietra, dunque, l’area di movimentazione e stoccaggio merci situata tra Cerbara e Selci Lama può entrare finalmente in funzione.

Alla simbolica cerimonia di consegna delle chiavi alla Volpi Trasporti, avvenuta proprio all’interno del centro servizi, erano presenti i sindaci di Città di Castello e San Giustino, Luca Secondi e Paolo Fratini, l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Enrico Melasecche e il legale rappresentante dell’azienda gestrice Marcello Volpi.

La piastra logistica

Il progetto della Piastra logistica fu approvato dal Cipe addirittura nel 2007. Tra costruzione e costi connessi è costata complessivamente oltre 20 milioni di euro (a carico di fondi Cipe per il 50% e per la parte rimanente finanziata con fondi a disposizione della Regione). L’area si sviluppa su una superficie di circa 84.000 mq, in parte edificati ed è composta da: un centro servizi e uffici per 805 mq complessivi; un magazzino logistica di 3.300 mq e un magazzino dogana di 2.480 mq. Sono inoltre compresi fabbricati minori utilizzati come spazi tecnici per la gestione degli impianti ed un’area recintata in cui è realizzata una vasca naturale di accumulo dell’acqua piovana proveniente dai piazzali.

La Concessione ala Volpi Trasporti, come detto, avrà una durata di 9 anni e potrà essere rinegoziata dopo l’approvazione del progetto di valorizzazione, con una riduzione del canone fino al massimo del 50%, per un tempo non superiore a 50 anni.

“Una giornata bellissima”

Dopo diversi anni finalmente diamo il via ad una struttura che servirà allo sviluppo economico del nostro territorio – ha commentato il sindaco di San Giustino Fratini Questo partenariato pubblico-privato si è rivelato essere molto importante e, nonostante le critiche siano state molte, alla fine i risultati si vedono“. “Oggi è una bellissima giornata, perché quando si inaugura un nuovo polo per l’economia è sempre un segnale positivo – ha aggiunto SecondiFaccio i complimenti al nuovo gestore per aver fatto partire questa piastra logistica. Sicuramente il tema delle infrastrutture è importantissimo perché sono fondamentali e quando ci sono danno economia. Oggi non è un punto di arrivo ma di partenza”.

Melasecche “Chiudiamo una storia durata 20 anni”

Finalmente chiudiamo una storia durata 20 anni (fu la legge Obiettivo nel 2001 a volere la piastra logistica tra le opere strategiche, ndr) – ha dichiarato l’assessore Melasecche Questa struttura rischiava di diventare un centro vaccinale, il che avrebbe significato inaugurarla tra altri 5 anni. Per fortuna c’è stata la volontà dell’amministrazione nel congegnare un bando che desse in mano la struttura ad un imprenditore serio che facesse logistica e avesse la volontà assoluta di investire, portare imprese e renderlo un centro pulsante per tutto l’Altotevere“.

Tra pochi giorni firmeremo una convenzione con le regioni Marche e Toscana per la E78 e il 13 dicembre partirà il primo treno che riduce di 19 minuti la distanza da Castello a Ponte San Giovanni. A differenza di altre piastre logistiche qui si fa impresa e risultati ma anche sviluppo e occupazione”.

Volpi “Lavoro a 50 persone e nuovi investimenti

Finalmente si parte con tanta voglia di far bene. – ha concluso Marcello VolpiE’ una sfida che con piacere vado ad affrontare insieme a mio fratello, alla mia famiglia e ai dipendenti, supportati fortemente dai nostri clienti. Siamo un’ azienda che sta diventando punto di riferimento per il territorio con servizi di qualità. Questa infrastruttura andrà a completare una serie di possibilità e attività che potremo svolgere in maniera più capillare, forte e performante. Saranno qui impegate circa una cinquantina di persone. Faremo investimenti tra i 7 e i 12 milioni di euro, a partire da un distributore di energie elettrica, metano liquido e idrogeno (sarà il primo del Centro Italia). Costruiremo anche un’officina e servizi per merci particolari (a temperatura controllata), oltre ad un motel e un ristorante per camionisti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!