Peste suina: africana 41 i casi, ma solo nella zona infetta

Peste suina africana: 41 i casi, ma solo nella zona infetta

Redazione

Peste suina africana: 41 i casi, ma solo nella zona infetta

Mer, 23/02/2022 - 16:48

Condividi su:


Dal 27 dicembre scorso le carcasse di cinghiali infetti soltanto in alcune zone del Piemonte e della Liguria | Smentiti casi in altre regioni

Con gli ultimi due esemplati di cinghiali trovati a Ovada e a Castelletto d’Orba, in provincia di Alessandria, salgono a 41 i casi di peste suina africana in Italia, dal 27 dicembre scorso. Tutti all’interno della zona infetta tra il Piemonte e la Liguria.

Un’area nella quale da protocollo, pur non essendo stato trovato alcun caso di maiale infettato, gli allevamenti sono sottoposti a forti restrizioni.

Il Sindacato italiano veterinari medicina pubblica smentisce quindi le voci di altri casi di peste suina africana fuori dalla zona infetta. La procedura prevede che i casi sospetti, segnalati all’Istituto zooprofilattico competente territorialmente, vengano poi inviati all’Izsum di Perugia, centro di referenza nazionale per la pesta suina. E solo allora viene accertata l’eventuale presenza della peste suina africana, virus che nn si trasmette all’uomo ma che colpisce gli ungulati, da allevamento e selvatici, provocando gravi danni all’economia del settore.

Il Governo ha emanato un decreto il 17 febbraio per prevenire la diffusione di casi, anche con obblighi per chi si imbatte in cinghiali morti o feriti.

Le Regioni hanno predisposto dei piani di emergenza, anche con esercitazioni sul campo per il recupero delle carcasse dei cinghiali (IMMAGINI), impiegando battitori e binomi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!