"Perugia Per" migliorare la qualità e la crescita sostenibile della comunità locale - Tuttoggi

“Perugia Per” migliorare la qualità e la crescita sostenibile della comunità locale

Redazione

“Perugia Per” migliorare la qualità e la crescita sostenibile della comunità locale

Mer, 03/04/2013 - 18:55

Condividi su:


“Perugia Per” migliorare la qualità e la crescita sostenibile della comunità locale

L'Amministrazione comunale, questa mattina si é riunita a Palazzo dei Priori per promuovere il progetto ” Perugia Per”. L'iniziativa consiste nell' utilizzo dei tradizionali canali di comunicazione, alle quali se ne affiancano altri più moderni (media ambientali, laboratori, web tv, internet ecc), che coinvolgeranno direttamente il cittadino e lo renderanno protagonista della creazione del messaggio. Lo scopo é quello creare una nuova percezione della città, così da favorire una maggiore crescita sostenibile sui temi più complessi; acqua , mobilità, rifiuti ed energia . A dare voce a ” Perugia Per” in sala erano presenti il sindaco Wladimiro Boccali, l’assessore alle Politiche Energetiche e ambientali Lorena Pesaresi, i dirigenti del Comune, il promotore della campagna di comunicazione, Marco Tortoioli Ricci e i rappresentanti di alcune associazioni e pro loco del territorio.
Raggiungere dei traguardi – Il sindaco afferma “è un progetto che coinvolge la città per costruire insieme una maggiore consapevolezza sulle azioni e sui programmi che l’Amministrazione comunale ha realizzato, sta promuovendo o progetterà. Una campagna di comunicazione dinamica fra Amministrazione e cittadini, sulle tante luci che illuminano la città e che spesso vengono offuscate dalle ombre, quest’ultime eccessivamente enfatizzate”. Boccali inoltre parla della “qualità della vita e della sostenibilità ambientale intesi come elementi fondamentali del nostro lavoro: molti i risultati già conseguiti, tanti altri quelli ancora da raggiungere con politiche e atti concreti, in collaborazione e con il coinvolgimento dei cittadini, di quella Perugia europea e giovane dentro. E’ una campagna di partecipazione a un processo di miglioramento complessivo della qualità della vita dei cittadini e della città”. Il Primo cittadino ha inoltre sottolineato come questa iniziativa sia nata lo scorso anno nell’ambito di Festarch: “già allora coinvolgemmo gli studenti e ci impegnammo a proseguire su quell’esperienza. Lo abbiamo fatto, dando vita a un progetto più articolato e strutturato cui il Comune contribuisce con un investimento di circa 7.000 euro”. A seguire l'assessore Pesaresi, spiega “In questo progetto abbiamo coinvolto molti dei nostri partner, anche di livello nazionale, che già collaborano ad altre iniziative innovative in tema di rifiuti e mobilità alternativa e che ora sostengono economicamente questa nuova esperienza. Una campagna di comunicazione che è un punto di partenza per la costruzione di una città sempre più sostenibile. Su questi temi bisogna andare veloci per essere a tutti gli effetti una smart city”. La Pesaresi sottolinea come in questi tre anni la raccolta differenziata sia incrementata oltre il 30% grazie alla collaborazione di tutti i cittadini. Marco Tortoioli Ricci invece insiste sulla scelta e sul senso del nome di questa campagna. “Per” contiene in sé l' annuncio a una disponibilità di crescita e cambiamento. Inoltre, i diversi partner di “Perugia Per” hanno accolto positivamente il progetto ed hanno espresso ” condivisione” per la metodologia utilizzata.
Obbiettivo “Smart City – La voglia della città di innovarsi non nasce solo adesso, ma vanta oltre 30 anni di progetti ed é per questo che intende porsi come città modello per lo sviluppo sostenibile e per la realizzazione di una nuova economia verde. La priorità di Perugia é quella di sostenere l’energia verde (riduzione dei consumi, mobilità alternativa, riduzione dei rifiuti, raccolta differenziata, ricerca e innovazione). Tale condizione é fondamentale per la sua candidatura, insieme ad Assisi, a Capitale europea della Cultura per il 2019. La città non si limita solo a questo, ma sperimenta anche forme altamente innovative per dare un nuovo senso alla cittadinanza, a partire dalle scale mobili già patrimonio abituale dei perugini, fino ad arrivare alla mobilità privata elettrica. A questo si aggiunge il piano energetico comunale, cioè progetti legati all’uso delle fonti rinnovabili, all'edilizia ecosostenibile e al tema dei rifiuti.
Gli strumenti innovativi “Perugia Per” – “Innovation Lab” é uno degli strumenti fondamentali dell'iniziativa. Il suo scopo sarà quello di registrare la percezione della popolazione sui temi della sostenibilità e la loro gestione da parte dell'amministrazione. All'interno vi lavoreranno 10 giovani talenti per un periodo di circa 6 mesi, i quali svilupperanno un' esperienza sul campo così da poter diventare qualificati in gestione di strategie per l' innovazione. Il “City Lab” invece servirà a coinvolgere la cittadinanza, ossia il cittadino non più oggetto della comunicazione, ma creatore di contenuti. Esso ha così l' occasione di intervenire sui temi di mobilità, della raccolta, dell' energia e delle risorse. I contenuti del laboratorio saranno raccolti e divulgati grazie ad una piattaforma web. Ultimo dei tre strumenti messi in campo da “Perugia Per” è il ” Magazine” che nel corso dell' anno comunicherà le iniziative e il programma di lavoro per il futuro. Lo scopo è quello di diffondere le iniziative del progetto e tutti i dati raccolti grazie alle azioni messe in campo, dal web ai laboratori cittadini.

d.s.


Condividi su:


Aggiungi un commento