Perugia, per i rifiuti del centro scatta la raccolta "Carretta-Carretta" - Tuttoggi

Perugia, per i rifiuti del centro scatta la raccolta “Carretta-Carretta”

Redazione

Perugia, per i rifiuti del centro scatta la raccolta “Carretta-Carretta”

Approvato l'ordine del giorno del Movimento 5Stelle / Barelli: "Non male"
Mar, 17/03/2015 - 17:48

Condividi su:


Alla vecchia maniera. Approvato con 17 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti dal consiglio comunale di Perugia l’ordine del giorno presentato da Michele Pietrelli del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle per il “Servizio di raccolta dei rifiuti in centro storico sul modello del sistema “Carretta – Caretta”.

Come funziona – L’idea è questa: “Questo modello di raccolta vuole essere un’alternativa al progetto proposto dall’amministrazione delle isole ecologiche per il centro, che – secondo i cinque stelle – è un modello oneroso, sia per i costi di installazione che per le manutenzioni frequenti; nonché ad alto rischio di abbandono dei rifiuti in pieno centro storico se l’utente non è dotato di tessera o quando il meccanismo si guasta. Cessare il sistema porta a porta rischia di peggiorare sia la qualità che la quantità del servizio. Il servizio carretta caretta è una sorta di cassonetto mobile, che in giorni e orari prestabiliti sosta in una determinata area, gli operatori ecologici hanno il compito sia di spazzare la zona limitrofa che di assistere l’utenza nel conferimento del rifiuto”.

Vecchia maniera – Insomma, “innovazione non è sempre introduzione di tecnologia, ma è rispondere, in modo più semplice e flessibile, ad un problema complesso – afferma Pietrelli – i sacchetti trasparenti consentono tra l’altro un controllo immediato del tipo di differenziazione che l’utente fa dei rifiuti, di conseguenza aumenta la qualità e la quantità di differenziazione della raccolta. I cittadini sono esasperati, negli incontri sono emersi posizioni molto rigide. I cambiamenti devono essere concordati con la cittadinanza, tenendo conto anche dei centri storici delle frazioni”.

Quattro ipotesi in campo – Il vicesindaco Barelli approva: “In effetti  – ha detto in cosiglio – il modello è interessante. Ci eravamo focalizzati sul progetto delle isole ecologiche per aprire il dibattito, ma dopo la visita a Treviso in occasione dell’inaugurazione del nuovo impianto del Consorzio Contarina, abbiamo inserito, come quarta ipotesi già presentata in un incontro con i cittadini del centro, anche il carretta caretta, in quanto è uno dei sistemi che favorisce la tariffa puntuale”. Adesso tocca a sindaco e giunta intervenire. Dopo le ipotesi, le soluzioni e la loro messa in pratica. Grazie.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!