Perugia, durante l'inseguimento getta la pistola modificata / Arrestato un 30enne - Tuttoggi

Perugia, durante l’inseguimento getta la pistola modificata / Arrestato un 30enne

Sara Minciaroni

Perugia, durante l’inseguimento getta la pistola modificata / Arrestato un 30enne

I carabinieri di Perugia stanno svolgendo indagini per capire se l'arma è stata utilizzata per commettere reati
Mer, 07/05/2014 - 11:33

Condividi su:


Perugia, durante l’inseguimento getta la pistola modificata / Arrestato un 30enne

Un uomo di circa 30 anni è stato fermato ieri, subito dopo aver cercato di disfarsi di una pistola. L’arma recuperata e sequestrata dai carabinieri di Perugia è una ekol special 99 di origine bulgara non catalogata. Un’arma clandestina insomma, una 9 millimetri modificata a 7.65, per avere più facilità di reperirne i proiettili.

Ad essere stato arrestato e denunciato ieri per porto d’arma abusiva è un cittadino albanese, incensurato e regolare in Italia ora detenuto nel carcere di Capanne. A spiegare i particolari dell’operazione durante la conferenza stampa sono stati il maggiore Giovanni Cuccurullo e il tenente Lucia Dilio.

I particolari. Intorno alle 19 di ieri in località San Sisto la pattuglia ha notato una Ford che al segno dell’alt non ha accostato ma anzi si è data alla fuga per sottrarsi al controllo. E’ iniziato così un inseguimento da parte del radiomobile. Nell’auto c’erano tre persone, il conducente (l’arrestato)ha 30 anni, con lui c’era anche una donna del 1990 e un italiano che sedeva sul lato passeggero. L’albanese ha gettato l’arma fuori dal finestrino del passeggero. I militari a quel punto hanno accelerato e hanno bloccato l’auto poi sono andati a recuperare l’arma, che è stata trovata carica.

Il tutto è successo sulla via Pievaiola che da San Sisto conduce verso Borgo Novo. Ora sono in corso accertamenti per capire se l’arma è stata utilizzata in operazioni illecite. L’italiano anche lui 30 enne ha spiegato la sua presenza dicendo di essere l’addestratore del cane del cittadino albanese e di non aver visto cosa era gettato dal finestrino. Trovato durante a perquisizione anche un berretto che i militari sospettano potesse essere usato per travisare il volto nell’attuare crimini.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!