Perseguitava la vicina di casa e sua figlia, Polizia arresta perugino - Tuttoggi

Perseguitava la vicina di casa e sua figlia, Polizia arresta perugino

Redazione

Perseguitava la vicina di casa e sua figlia, Polizia arresta perugino

La donna, vittima delle aggressioni, era stata di nuovo minacciata di morte insieme alla figlia 24enne | Nel giardino di casa vetri e bottiglie rotte lanciate dal perugino
Ven, 05/06/2020 - 17:43

Condividi su:


Perseguitava la vicina di casa e sua figlia, Polizia arresta perugino

La Polizia arresta perugino di 51 anni, nonostante un divieto di avvicinamento ed il provvedimento degli “arresti domiciliari” emesso dal Tribunale di Perugia il giorno prima, perchè colpevole di persecuzione ai danni di una cittadina di origini russe 47enne e sua figlia.

I Fatti

La chiamata, arrivata alla Sala Operativa della Questura di Perugia, ha messo in movimento gli uomini della Squadra Volante.

La donna, vittima delle aggressioni, era stata di nuovo minacciata di morte insieme alla figlia 24enne.

Sul posto il perugino, una volta vista la Polizia ha iniziato ad inveire anche contro gli operatori.

L’arresto

Gli agenti, dopo essere riusciti a calmare l’uomo, che voleva entrare all’interno della proprietà della donna, hanno ritrovato vetri e colli di bottiglie di vino rotte all’interno del giardino della vittima e scagliate dall’uomo poco prima contro la vicina di casa.

L’uomo è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante e, nella mattinata odierna, il Tribunale di Perugia ne ha convalidato l’arresto confermando la misura cautelare presso il carcere di Perugia-Capanne.


Condividi su: