Perdite nell'acquedotto, via ai lavori del Sii a Terni - Tuttoggi

Perdite nell’acquedotto, via ai lavori del Sii a Terni

Redazione

Perdite nell’acquedotto, via ai lavori del Sii a Terni

Avviato pacchetto di interventi in collaborazione con Asm per ridurre le perdite occulte nell'acquedotto | Previsti 18 interventi a Terni, la mappa
Mar, 10/10/2017 - 10:15

Condividi su:


Il Servizio idrico integrato ha avviato in questi giorni un importante pacchetto di interventi su Terni finalizzato ad eliminare le dispersioni individuate con il progetto di ricerca perdite occulte, in collaborazione con Asm, e a rendere il sistema più efficiente grazie a sostituzioni, ammodernamenti ed efficientamento della rete. In questa settimana verranno eseguiti tre lavori in città. Il primo, svolto ieri, ha riguardato Viale Ippocrate, il secondo, oggi, a Strada delle Campore-Sabbioni e il terzo, giovedì, in prossimità della rotatoria fra Viale Rossini e Via Turati.

Altri quindici interventi, sempre su Terni, saranno eseguiti entro il mese. Tra questi, in particolare quello in programma il 20 ottobre a Campomicciolo dove i lavori verranno fatti durante la notte per cercare di limitare al massimo il disagio per i cittadini. “Ci scusiamo in anticipo – dice il direttore generale Paolo Rueca – se si verificheranno piccoli problemi durante le operazioni. Problemi che comunque rientrano nella normalità di queste situazioni e che saranno contenuti nel tempo. E’ bene però sottolineare – conclude – che questi interventi, sui quali puntiamo molto, sono di grande importanza perché ottimizzano e ammodernano la rete eliminando definitivamente le perdite individuate ed attivando contestualmente sistemi di controllo che garantiscono un miglioramento degli standard di efficienza e qualità”.

Il sistema di controllo si basa su una tecnologia avanzata e all’avanguardia imperniata su modelli matematici e studi analitici che prendono in considerazione numerosi parametri come, ad esempio, consumi, flussi idrici, dinamiche tecniche, raccogliendo e immagazzinando dati e informazioni in continuum sulla situazione dell’intera rete di distribuzione. “In questo modo – spiega sempre Rueca – riusciamo a monitorare tutto il sistema di distribuzione, individuando le perdite che non emergono in superficie ed agendo, conseguentemente, con tempestività. Il sistema viene così ottimizzato e il funzionamento delle reti aggiornato e migliorato costantemente e questo genera risparmi e riduzione delle dispersioni idriche”. 

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!