Pellegrinaggio Assisi-Gubbio, Presentata la sesta edizione - Tuttoggi

Pellegrinaggio Assisi-Gubbio, Presentata la sesta edizione

Redazione

Pellegrinaggio Assisi-Gubbio, Presentata la sesta edizione

Dal 1° al 3 settembre sarà ripercorso "Il sentiero di Francesco", che il santo fece più di 800 anni fa dopo la spoliazione / Ceccobelli, “ Cammino interiore e con gli altri”
Mer, 27/08/2014 - 15:10

Condividi su:


E’ stata presentata questa mattina, mercoledì 27 agosto, a Palazzo Cesaroni, la sesta edizione de “Il sentiero di Francesco”, pellegrinaggio di tre giorni che ripercorre l’itinerario da Assisi a Gubbio compiuto dal Santo nell’inverno tra il 1206 e il 1207, dopo la rinuncia all’autorità paterna e la spoliazione.

L’evento è promosso dalle diocesi di Assisi-Nocera-Gualdo Tadino e Gubbio, assieme alle famiglie francescane e con il sostegno di Regione, Provincia e i comuni di Gubbio, Assisi e Valfabbrica.

Il programma – Si partirà da Assisi lunedì mattina (1 settembre) con l’arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica (distanza 14,5 km) dove ci sarà pernottamento. Il secondo giorno si riparte dall’abbazia di Santa Maria Assunta, pranzo al sacco e visita della chiesa di Caprignone, con l’arrivo in serata a Vallingegno (20 km); terza e ultima tappa, quella di mercoledì 3 settembre, sarà quella dall’abbazia di Vallingegno alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria a Gubbio (14 km), famoso luogo dell’incontro tra San Francesco e il lupo.

Un cammino anche interiore, nel senso di una riconciliazione con sé stessi – ha spiegato il vescovo di Gubbio, Mario Ceccobelli –  ma anche con gli altri, per cercare un dialogo con i ‘lupi’ di questi tempi difficili, seguendo l’insegnamento del Santo”.

Il nostro tempo è caratterizzato dalla velocità – ha detto l’assessore regionale alla cultura Fabrizio Braccoe dalla voracità nei consumi, quindi c’è difficoltà a fermarsi per riflettere, per cui il viaggio ha valore in sé, al di là della propria fede, come riscoperta di valori profondi, autentici”.

Il presidente del Consiglio regionale, Eros Brega, ha ricordato quanto l’Umbria sia legata a questo evento, sottolineando l’importanza di una riflessione fatta insieme sui valori di questo cammino, auspicando una forte partecipazione degli umbri.

La partecipazione è libera e gratuita mentre alcuni servizi, come pernottamenti, pasti e navette, sono a pagamento. I ristori saranno offerti grazie all’iniziativa “Campagna amica” della Coldiretti, con prodotti a chilometro zero. Servono scarpe comode, meglio se già usate. E’ consigliato vestirsi a strati, munirsi di k-way, torcia, borraccia e, per chi sceglie l’ospitalità povera, sacco a pelo e materassino.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!