PEACEY VOLA SUL DARFUR - Tuttoggi

PEACEY VOLA SUL DARFUR

Redazione

PEACEY VOLA SUL DARFUR

Ven, 25/04/2008 - 12:05

Condividi su:


L'arte e la testimonianza di pace di cui PEACEY è protagonista sono ospitati dal mondo di Roma Est. Negli spazi del Centro Commerciale, è stata allestita una mostra fotografica dedicata al Darfur, Regione situata nell'estremo ovest del Sudan in cui si sta consumando una grave crisi umanitaria.

Le fotografie sono la testimonianza del viaggio realizzato da una delegazione PEACEY, recatasi nel Paese per sostenere l'Ospedale Pediatrico Avamposto55 e contribuire a far conoscere il dramma dei profughi, vittime innocenti della guerra.

La rassegna vuole essere un'esortazione a non dimenticare lo stato di disperazione in cui si trovano milioni di persone in questa regione del Sudan.

A Nyala, sorge Avamposto55, realizzato tra il 2005-2006 sotto la direzione della dottoressa Barbara Contini, già Governatrice di Nassirya ed inviata speciale del Governo Italiano in Darfur. L'Ospedale è punta di diamante del sistema sanitario locale e rappresenta un fortissimo sostegno al servizio medico del luogo, tanto da essere apprezzato da autorità locali ed internazionali.

L'Ospedale, gestito dall'autorità sanitaria locale, offre il proprio servizio medico ai 400.000 sfollati dei quattro campi profughi che lo circondano. È uno dei pochissimi centri presenti a Nyala che presta i suoi servizi senza alcun costo per i pazienti e che fornisce le medicine solo ed esclusivamente secondo prescrizione medica. Si offre inoltre alle donne ed ai bambini anche il servizio di vaccinazione, salvando così la vita ad un gran numero di persone.

<> affermano Giacomo Dominici, Leonardo Angeli e Fabrizio Gentili <>. Lo scopo primario è stato quello di far conoscere la realtà di sofferenza del Darfur, ma anche la grande dignità della gente che affronta la fame, la sete e la morte con la forza e la determinazione forgiata da anni di sofferenza e non meno importante, ciò che Avamposto55 rappresenta per la popolazione, sostegno di tante donne e bambini che posso ricevere gratuitamente le cure di cui necessitano.

Questo non è certamente un evento come tanti: le installazioni artistiche delle colombe della pace sono il punto focale di tutta una serie di iniziative, che si sono svolte e continuano a svolgersi all'interno del centro Commerciale e che hanno l'obiettivo di interessare la gente, guidarla attraverso l'arte alla riflessione, senza nulla togliere comunque allo svago e al divertimento.

La mostra fotografica che si inaugura il 25 aprile potrà essere visitata fino al 31 Maggio.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!