Passignano, GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA TAPPA DI "UNITI NELLO SPORT PER VINCERE NELLA VITA" - Tuttoggi

Passignano, GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA TAPPA DI “UNITI NELLO SPORT PER VINCERE NELLA VITA”

Redazione

Passignano, GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA TAPPA DI “UNITI NELLO SPORT PER VINCERE NELLA VITA”

Sab, 12/04/2014 - 22:35

Condividi su:


Passignano, GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA TAPPA DI “UNITI NELLO SPORT PER VINCERE NELLA VITA”

Dare vita alla piena integrazione delle persone disabili nella scuola attraverso i valori dello sport. Con questo obiettivo sabato mattina a Passignano sul Trasimeno circa 200 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Passignano e Tuoro hanno dato vita alla prima tappa di “Uniti nello Sport per vincere nella Vita”, l'iniziativa, giunta alla quinta edizione, promossa dal Cip (Comitato Paralimpico Italiano) dell'Umbria e dalla Provincia di Perugia in collaborazione con il Coni Umbria, Inail Umbria ed Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria. Per quasi tre ore i ragazzi hanno provato alcune discipline sportive come l'arrampicata, il tiro con l'arco, le freccette, il ruzzolone, le piastrelle, il basket in carrozzina ed il calcio a cinque. Presenti anche alcune associazioni che praticano attività legate al Cip come la Kt Gubbio, la Polisportiva Disabili Foligno e la Libertas Perugia. Tutti insieme per dimostrare che la vera integrazione nelle scuole è possibile.

La mattinata è stata inaugurata con il saluto delle autorità e dei rappresentati delle federazioni coinvolte nell'iniziativa che hanno aiutato i ragazzi a capire come anche un disabile può praticare alcune discipline sportive. Erano presenti: Ermanno Rossi, sindaco del Comune di Passignano sul Trasimeno; Eugenio Rondini, vice sindaco del Comune di Passignano sul Trasimeno con delega allo sport; Francesco Emanuele, presidente Cip Umbria; Ubaldo Cecilioni, vice presidente Cip Umbria; Paolo Taddei, vice presidente vicario Cip Umbria; Domenico Ignozza, presidente Coni Umbria; Laura Zampa, consigliere della Provincia di Perugia delegato alla promozione di progetti per la rimozione degli ostacoli ambientali alla piena integrazione delle disabilità in ambito scolastico; Francesco Scoscia, direttore della commissione medica della federazione internazionale arrampicata sportiva; Giancarlo Pagiotti, direttore tecnico Figest Umbria; Caterina Piernera dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria. Ospite d'onore Alexander Piratinskiy, membro onorario della federazione internazionale arrampicata sportiva, in Umbria per approfondire alcune tematiche legate a questa disciplina associata al mondo paralimpico. Al termine dell'iniziativa si è tenuto un momento conviviale – organizzato dal Comune di Passignano sul Trasimeno in collaborazione con le associazioni del territorio – con alcuni degli studenti intervenuti, le società sportive e le istituzioni coinvolte nella manifestazione. Era presente anche Tullio Gualtieri, direttore regionale Inail Umbria.

Tra i vari interventi il sindaco Rossi ha ricordato come, da 10 anni a questa parte, il Comune di Passignano sul Trasimeno sia molto attento all'abbattimento delle barriere architettoniche visto che il lungolago, 5 km di marciapiedi da est ad ovest, è perfettamente fruibile da tutti.

La consigliera provinciale Zampa, invece, ha sottolineato che l'Umbria è la prima regione d'Italia ad avere istituito l'osservatorio regionale sulle condizioni delle persone con disabilità. Un'eccellenza riconosciuta a livello nazionale. Francesco Emanuele, presidente Cip Umbria, ha rimarcato l'importanza di progetti d'integrazione come questo in corso e ha ringraziato tutti i soggetti coinvolti per la sensibilità e la disponibilità dimostrata.

La seconda ed ultima tappa di “Uniti nello Sport per vincere nella Vita” è in programma il prossimo 6 maggio a Trevi (dalle ore 9,30 fino alle 12 in piazza Giuseppe Mazzini). Saranno sempre coinvolti gli alunni delle scuole del territorio e le associazioni sportive che praticano attività legate al Cip. È prevista anche la presenza dei ragazzi dell'Istituto Serafico di Assisi.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!