PASCALI E LEONCILLI A CONFRONTO, PER LA RIAPERTURA DEL PIANO NOBILE DI PALAZZO COLLICOLA - Tuttoggi

PASCALI E LEONCILLI A CONFRONTO, PER LA RIAPERTURA DEL PIANO NOBILE DI PALAZZO COLLICOLA

Redazione

PASCALI E LEONCILLI A CONFRONTO, PER LA RIAPERTURA DEL PIANO NOBILE DI PALAZZO COLLICOLA

Sab, 21/06/2008 - 14:25

Condividi su:


Viene inaugurata sabato 28 giugno, per essere ospitata a Palazzo Collicola fino al 5 ottobre 2008, la mostra “Pascali – Leoncillo, due artisti a confronto”. L'esposizione è realizzata dal Comune di Spoleto in collaborazione con la Soprintendenza alla Galleria Nazionale di Arte Moderna nell'ambito del 51° Festival dei Due Mondi.

L'appartamento nobile di Palazzo Collicola, che sarà adibito permanentemente a sede di rappresentanza del Comune di Spoleto, ospiterà nelle sue sale, per la mostra inaugurale dopo il restauro, opere degli scultori Pino Pascali e Leoncillo Leonardi, importantissimi artisti italiani morti entrambi nel 1968. L'evento sarà inaugurato sabato 28 giugno 2008 alle ore 12 a Palazzo Collicola.La mostra è organizzata in collaborazione con la Soprintendenza alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna che concederà in prestito la maggior parte delle opere. Gli altri importanti prestatori sono: Fabio Sargentini (Roma), Claudio Cavazza (Roma), Giorgio Franchetti (Roma). L'esposizione è a cura di Livia Velani, Marco Tonelli, Giovanni Carandente.

Con questa mostra si vuole tentare, per la prima volta, il confronto tra due artisti di generazioni e linguistica diverse, scomparsi entrambi nel 1968 a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro, dei quali tuttavia le analogie appaiono, a un più attento esame, oltremodo singolari.

“Due artisti dissimili per etica e tradizione artistica, ma uniti da un sorprendente filo conduttore, la creatività. La morte che li coglie nell'anno considerato la dead line di un'epoca del mondo, arriva per entrambi improvvisamente a Roma, l'uno il 3 settembre, l'altro dopo un terribile incidente di motocicletta l' 11 settembre….Nella ricorrenza della loro comune scomparsa si celebra un'incontro fatale, che anche qui a Spoleto è stato teatro di coincidenze insospettabili” (L . Velani)

“E' indubbio che proprio Leoncillo, nella sua ultima stagione informale, e Pascali, nel suo naturalismo elementare, siano ormai da considerare i due veri grandi antesignani della Scultura italiana nella seconda metà del secolo XX, i protagonisti dell'episodio che servì da raccordo tra l'Informale e l'apparizione dell'Arte povera da un lato e del Minimalismo dall'altro”. (G. Carandente).

“Sembra che Pascali e Leoncillo siano riusciti a liberare la scultura dalle collocazioni ordinarie delle tre dimensioni, quelle usuali e inevitabili … Quello che è certo è che entrambi hanno cercato di pervenire ad una forma di spazialità diversa della scultura tradizionale… Entrambi hanno segnato i confini estremi di uno stesso territorio, le due frontiere più lontane di un identico impero, quello della scultura.” (M. Tonelli)

Elenco delle opere:

Dalla Galleria Nazionale di Arte Moderna

Pino Pascali :

Gruppo di personaggi 1964

Torso di negra 1964 -1965

Ricostruzione dinosauro 1966

32 mq di mare circa 1967

Pelo 1968

L'arco di Ulisse 1968

Liane 1968

Attrezzi agricoli 1968

Leoncillo

Il nibbio e le colombe 1939

Il cervo e i cani 1939

Bombardamento notturno 1954

Supplizio azzurro 1960

Opere di Pascali provenienti dalle collezioni private :

Contraerea, 1965 – Collezione Barone Carlo Franchetti ROMA

Pellicano, 1966 Collezione Claudio Gavazza , Roma

Ponte, 1968 – Collezione Fabio Sargentini, Roma

Bachi da setola, 1968 – Collezione Fabio Sargentini, Roma

Opere di Leoncillo provenienti dalla Collezione Sargentini :

1. Vento rosso, 1958

2. Taglio grande, 1959

3. Taglio bianco , 1959

4. Al limite della notte II, 1960

5. San Sebastiano I e II, 1962

7. Tempo ferito II, 1963

Opere di Leoncillo provenienti da altre collezioni :

Natura morta con telefono, 1953 Galleria civica d'arte moderna, Spoleto

L'albero, 1955 Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

Main sponsor :

Cassa di Risparmio di Spoleto SpA

Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

La mostra è ospitata a Palazzo Collicola, Galleria civica di Arte moderna, ed è visitabile tutti i giorni tranne il martedì, nei seguenti orari: 10,30-13; 15,30 – 19. Biglietto d'ingresso : euro 5

Per informazioni: Cooperativa Sistema Museo, Tel. 0743/46434, e-mail: spoleto@sistemamuseo.it

Direzione Cultura e Turismo del Comune di Spoleto, Piazza del Libertà 7, 0743/238920/21/11/35/36, e-mail: museidispoleto@comune.spoleto.pg.it


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!