Panico alle Fiere di Città di Castello / Esplode bombola, 11 feriti (aggiornamento) - Tuttoggi

Panico alle Fiere di Città di Castello / Esplode bombola, 11 feriti (aggiornamento)

Davide Baccarini

Panico alle Fiere di Città di Castello / Esplode bombola, 11 feriti (aggiornamento)

Il botto provocato da una bombola del gas all’interno della trattoria “Da Noi” / Coinvolti addetti del locale e passanti
Dom, 16/11/2014 - 13:18

Condividi su:


Aggiornamento ore 19

Avrebbero riportato ustioni di primo e secondo grado i due proprietari del locale “Da Noi”, vittima della spaventosa esplosione di stamattina. A questi e ai passanti “dichiarati” stamattina, poi, si sarebbero aggiunte altre 5 persone, tutte con escoriazioni lievi (non ustioni vere e proprie), per un totale di 11 feriti. L”Ufficio Stampa dell’Ospedale tifernate ha fatto sapere che 10 di loro hanno lasciato il nosocomio nel primo pomeriggio, l’ultima è uscita in questi minuti.

—————–

Un boato terrificante e poi la paura. E’ accaduto questa mattina alle fiere di San Florido di Città di Castello, quando in via XI Settembre, intorno alle 12.40, è esplosa una bombola di gas all’interno della trattoria “Da Noi”.  Dopo la tremenda esplosione una pioggia di vetri e detriti ha investito i passanti che stavano camminando tra le bancarelle della fiera.

Sul posto sono intervenute tre ambulanze, Carabinieri e Guardia di Finanza. Secondo quanto riferito dal personale del 118, con la conferma dei militari, l’esplosione avrebbe provocato 6 feriti: due sarebbero, da prime informazioni, addetti del locale, e gli altri sfortunati passanti coinvolti dall’imprevedibile deflagrazione.

Uno dei due proprietari avrebbe riportato una forte ustione ad un braccio mentre l’altro solo delle escoriazioni vicino all’orecchio. Fortunatamente le ferite delle altre persone sembrerebbero tutte lievi.

Il locale all’interno è semidistrutto, quello che resta sono detriti a terra e i segni di quella che poteva trasformarsi in una tragedia. La folla delle Fiere è stata confinata per più di mezz’ora dietro delimitazioni imposte dai militari, il flusso di persone è ripreso da pochi minuti.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!