Palermo retrocesso, Grifo ai playoff

Palermo retrocesso, Grifo ai playoff

I rosanero ricorrono in Appello | Con la sentenza confermata per Nesta c’è il Verona


share

Il Tribunale federale ha sentenziato: Parlemo retrocesso in serie C per illecito amministrativo per le irregolarità contabili della gestione Zamparini. Una sentenza tanto attesa a Perugia: i Grifoni di Alessandro Nesta acciuffano infatti l’ultimo “invito” per i playoff con in palio l’ultimo posto disponibile per la Serie A. Un’ottava piazza possibile grazie alla vittoria maturata al Curi contro la Cremonese nell’ultima giornata di campionato.

Playoff che vanno verso il rinvio, visto che la società rosanero è intenzionata a ricorrere in Appello. Scelta per la quale ha a disposizione tre giorni di tempo. Altri 7 giorni, al massimo, per avere la sentenza definitiva. Che comunque, in assenza di significative novità, dovrebbe confermare la retrocessione del club rosanero.

La Procura federale contestava agli ex amministratori del club rosanero ripetuti illeciti amministrativi, in virtù dei quali il Palermo aveva ottenuto le iscrizioni a tre campionati consecutivi, dal 2015 al 2017. Il “quadro descritto emerge in tutta la sua gravità”, hanno scritto i giudici di primo grado.

Riscritta, dunque, la classifica della Serie B. Al terzo posto sale il Benevento, mentre il Perugia (ottavo) dovrà vedersela nella prima sfida dei playoff con il Verona. In coda, con il Palermo retrocesso, il Venezia sarebbe salvo, con il Foggia ai playoff. Salvo sconti di penalizzazione per i pugliesi, con la classifica che allora andrebbe riscritta di nuovo.

share

Commenti

Stampa