Ospedale Covid Spoleto, meno malati e chiusi 2 reparti: cure ottimizzate

Ospedale Covid Spoleto, meno malati e chiusi 2 reparti: cure ottimizzate

Redazione

Ospedale Covid Spoleto, meno malati e chiusi 2 reparti: cure ottimizzate

Gio, 15/04/2021 - 12:29

Condividi su:


Ospedale Covid Spoleto, meno malati e chiusi 2 reparti: cure ottimizzate

ll calo dei positivi e dei ricoverati per il Coronavirus in Umbria si ripercuote positivamente anche sull'ospedale Covid di Spoleto

Il calo dei positivi e dei ricoverati per il Coronavirus in Umbria si ripercuote positivamente anche sull’ospedale Covid di Spoleto. Vista la riduzione dei ricoverati – sia nei reparti che nelle terapie intensive – sono stati chiusi infatti due dei reparti allestiti per far fronte alla pandemia.

In particolare, sono stati chiusi la Rianimazione 1 e la Medicina 2. Fortunatamente, come detto, non c’è bisogno attualmente dei posti letto in più che erano stati allestiti nei mesi scorsi come previsto dal piano della Regione Umbria. Questo consentirà di ottimizzare le cure per i pazienti, con il personale (già carente) non più costretto a dividersi tra un reparto e l’altro. Questo è quanto trapela da fonti della direzione sanitaria

Ovvio che se la situazione sanitaria emergenziale dovesse nuovamente peggiorare, entrambi i reparti dell’ospedale Covid spoletino sono pronti ad essere riaperti in qualunque momento. Ma la speranza è che questo sia piuttosto un primo passo verso la riconversione del San Matteo degli Infermi a come era prima dell’emergenza.

Nel dettaglio, il reparto di rianimazione all’interno dell’ospedale Covid era stato diviso in due settori:

  • Rianimazione 1, con 5 posti letto, e
  • Rianimazione 2 con 15 posti.

Da più di una settimana, per fortuna, il numero dei ricoverati in rianimazione è calato (come si può constatare anche dalla dashboard regionale). Da un tasso di occupazione del 100% si è passati al 60 – 70%. Dunque lo spazio con meno posti letto è stato chiuso.

Una cosa simile è successa in Medicina. Dove c’è stato da affrontare anche il problema di due medici del pronto soccorso ammalati e di carenza dunque temporanea di personale. Due medici di medicina, infatti, sono stati spostati al pronto soccorso per far fronte alle malattie. E nel frattempo c’è stato un calo dei degenti. Da qui la chiusura del reparto Medicina 2 (quella a “bassa intensità”), mentre resta regolarmente operativa Medicina 1, dove è presente anche la terapia semi-intensiva.

Ad oggi risultano 6 ricoverati in terapia intensiva all’ospedale Covid di Spoleto ed altri 44 in medicina (dato aggiornato al 14 aprile 2021), oltre ai pazienti delle Rsa Covid.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!