Orso nel Parco dei monti Sibillini: cosa fare se lo si incontra | Video

Orso nel Parco dei monti Sibillini: cosa fare se lo si incontra | Video

Redazione

Orso nel Parco dei monti Sibillini: cosa fare se lo si incontra | Video

Mar, 12/10/2021 - 13:28

Condividi su:


L'avvistamento dell'orso - un esemplare adulto - è stato fatto da una guida ambientale escursionistica, Filippo Monachesi, che è riuscito anche a filmarlo

Un orso marsicano presente all’interno del territorio del Parco nazionale dei monti Sibillini. L’avvistamento dell’orso – un esemplare adulto – è stato fatto da una guida ambientale escursionistica, Filippo Monachesi, che è riuscito anche a filmare l’animale. L’incontro con l’orso marsicano è avvenuto il 9 ottobre, in un’area del Parco che non è stata volutamente resa nota.

Ed ora è proprio l’Ente Parco ad intervenire sull’avvistamento, spiegando anche i comportamenti da tenere in caso si incontri l’animale.

Nel ringraziare Monachesi per aver messo a disposizione del Parco le immagini raccolte, – spiega infatti l’ente – riteniamo opportuno fornire qualche informazione aggiuntiva.

Dalle riprese disponibili non è possibile riconoscere il sesso dell’animale. La presenza di un orso nel Parco è stata accertata in altre occasioni negli ultimi anni: gli individui maschi, specialmente se giovani, possono andare in dispersione e raggiungere luoghi relativamente distanti dal territorio di origine, rappresentato soprattutto dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Un orso, che venne chiamato Ulisse, frequentò il territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini dal 2006 al 2009 e fu oggetto di un costante monitoraggio. Altre segnalazioni accertate o attendibili di orso marsicano hanno interessato recentemente i territori del Gran Sasso, Monti della Laga, reatino, Valnerina e Sibillini.

Il Parco sta avviando attività di monitoraggio finalizzate soprattutto a seguire gli spostamenti di questi animali e ad accertarne il sesso tramite analisi del DNA, effettuate dall’ISPRA su campioni biologici quali peli od escrementi.

La conservazione dell’orso marsicano, sottospecie endemica dell’Appennino Centrale di interesse comunitario e a rischio di estinzione, dipende dalla sua diffusione e colonizzazione di nuovi territori potenzialmente idonei, quali i Monti Sibillini. Ma finora non è mai stata accertata la presenza di individui femmina nel contesto del Parco o aree limitrofe.

Si tratta di un animale non pericoloso per l’uomo, tuttavia, in caso di fortuito incontro, è importante adottare comportamenti tali da non disturbarlo o innervosirlo; a tal fine bisogna restare calmi, senza gridare o compiere movimenti bruschi che possano essere interpretati come minacce, per lo stesso motivo non bisogna avanzare verso di lui bensì restare fermi oppure allontanarsi lentamente, senza fuggire di corsa”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!