Spoleto Popolare e Alleanza Civica contro la Giunta, incontro pubblico per mostrare i documenti

Spoleto Popolare e Alleanza Civica contro la Giunta, incontro pubblico per mostrare i documenti

I due gruppi di opposizione “Vogliamo fare chiarezza e dare certezze” | Appuntamento sabato 12 gennaio alle 11.30 a Villa Redenta

share

I gruppi di opposizione Spoleto Popolare ed Alleanza Civica scendono in campo contro la Giunta De Augustinis e promuovono un incontro pubblico per parlare di vari temi e “mostrare le carte”. Sotto la lente vari progetti messi in campo dalla precedente amministrazione comunale (di cui i quattro consiglieri di minoranza facevano parte) e bloccati da quella attuale. Come  la ricostruzione delle scuole post terremoto, la nuova caserma dei vigili del fuoco, il palatenda, l’ex convitto femminile Inps e da ultimo la calda questione della SpoletoNorciai in Mtb.

“E’ arrivato il momento – evidenziano i consiglieri Maria Elena Bececco (nella foto), Ilaria Frascarelli, Gianmarco Profili e Roberto Settimi – di fare chiarezza e dare certezze. Lo abbiamo sempre fatto, prima come amministrazione, ora come opposizione.  Invitiamo tutti, la stampa ed i cittadini di Spoleto, Sabato 12 gennaio alle ore 11.30 presso la Sala Monterosso di Villa Redenta. Questo è il compito del politico, sia di colui che amministra che di colui che è all’opposizione perché ogni scelta va presa per il bene della città, perché ogni politico, prima di tutto, é un cittadino ed ai cittadini deve rispondere.

Parleremo – annunciano i due gruppi consiliari – di Scuole e ricostruzione, della Caserma dei Vigili del Fuoco, di Ex Convitto Inps e Ex Colonia di Monteluco,  del Palatenda e della Manifestazione Spoleto-Norcia in MTB. Vogliamo mostrarvi, chiarire e mettere a confronto progetti, presentarvi tutti i documenti ed i relativi costi-finanziamenti e tempi di realizzazione, con slides specifiche, per mostrarvi quale soluzione sarebbe utile per la città. La situazione impone un’azione urgente ed una presa di coscienza da parte dei cittadini.

L’Amministrazione De Augustinis ha trovato progetti approvati e finanziati a cui dare esecuzione per rispondere alle necessità urgenti del cittadino e della città anche secondo un principio di continuità amministrativa, principio che non viene minimamente rispettato. L’Amministratore, che ha a cuore l’interesse prevalente della collettività, deve comprendere cosa è meglio e più giusto fare, orientando le scelte verso soluzioni ponderate e motivate, da dati oggettivi, in modo trasparente, chiaro e veritiero, specie quando si ritiene di modificare scelte fatte da altri e di cui è stata avviata la fase attuativa.

Ma soprattutto non va dimenticato che ad ogni decisione corrisponde un impegno economico, rappresentato da costi/spesa e da risorse/fondi. Ciascuno di noi risponde, delle scelte che fa, con il proprio portafoglio, mentre un amministratore che fa delle scelte ne fa rispondere la cittadinanza. L’Amministrazione che decide di sostenere una spesa per realizzare un progetto deve avere anche la disponibilità finanziaria, altrimenti crea un debito di cui rispondono tutti i cittadini. Quindi è chiaro che prima di ogni decisione gli amministratori pubblici devono considerare questo e se non lo fanno è compito e dovere specifico della opposizione ricordarlo.

Con questa conferenza – concludono – le forze di Alleanza Civica e Spoleto Popolare forniscono il proprio contributo alla verità e alla chiarezza, quale espressione della propria impronta politica. Venite a capire cosa sta succedendo e le decisioni prese. FACCIAMO CHIAREZZA! Vi aspettiamo”.

share

Commenti

Stampa