Open call su Madonna di Raffaello, vince De Mattia con 'Fatterelli'

Open call su Madonna di Raffaello, vince Giuseppe De Mattia con ‘Fatterelli’

Redazione

Open call su Madonna di Raffaello, vince Giuseppe De Mattia con ‘Fatterelli’

Lun, 14/06/2021 - 08:43

Condividi su:


Ieri la proclamazione da parte della giuria di esperti

‘Fatterelli’, di Giuseppe De Mattia, è l’opera scelta dalla giuria come vincitrice della Open call sulla Madonna di Foligno di Raffaello. Il team di esperti era composto da Cecilia Casorati, Direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Roma, Emanuele De Donno, fondatore di VIAINDUSTRIAE e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia, Pierluigi Metelli, collezionista, Nicola Samorì, artista, Marta Silvi, critica d’arte, docente e curatrice indipendente, dopo un confronto molto sentito e di non facile soluzione.

Riapre la cultura della Diocesi di Foligno: tornano attivi Museo, biblioteca e Archivio storico

La motivazione

Questa la motivazione: “L’opera si pone dal punto di vista dello spettatore rendendo contemporaneo e permeabile il capolavoro di Raffaello. L’opera tiene conto, forse inconsapevolmente, dell’evento della ricomparsa dell’originale nella città di Foligno nel 2014, rimarcandone il valore dell’immagine nel territorio, ulteriormente sottolineato nella mostra attualmente ospitata presso il Museo di Palazzo Trinci “Raffaello e La Madonna di Foligno. La fortuna di un modello”. L’opera, inoltre, soddisfa l’esigenza di rendere il pubblico protagonista ragionando sull’opera d’arte come oggetto di devozione popolare e di mediazione di mediazione tra realtà e spiritualità”.

Menzione speciale

Una menzione particolare è stata data all’artista Giovanni Kronenberg al quale è stata commissionata l’esecuzione del Palio di Giostra della Quintana di settembre.

La risposta al bando

In risposta al bando “Open call: La Madonna di Foligno, il meteorite e il punctum. Come rileggere un capolavoro” indetto a fine ottobre 2020, gli artisti avevano  accolto con entusiasmo l’invito a rileggere e interpretare in chiave contemporanea la “Madonna di Foligno” di Raffaello: ben 114 candidature per più di 150 progetti erano pervenute al Comune di Foligno. Il lavoro di valutazione sui progetti si è prolungato a fronte di questa ampia partecipazione e varietà di proposte. La votazione finale ha rilevato la presenza di diversi ex aequo che hanno consentito l’ammissione di 17 opere anziché le 10 originariamente previste, per 18 artisti.

Le opere proposte sono state presentate in una mostra collettiva presso il Museo Capitolare Diocesano di Foligno inaugurata sabato 12 giugno alle ore 16.00 e che si protrarrà fino al 24 ottobre 2021. L’opera vincitrice è stata acquistata dal Comune di Foligno per un valore di tremila euro entrando a far parte della collezione permanente di arte contemporanea del Comune.

L’opera

Fatterelli è una serie di lavori il cui convivono fotografia e scrittura. I piani di stesura sono diversi. La fotografia è il pretesto, il punto strategico di osservazione e si trova sotto il cartone passe-partout. Il passe-partout diventa una sorta di spazio cerebrale in cui l’artista immagina il dialogo tra sé e sé di uno spettatore generico, non preparato, che si trova per la prima volta davanti al capolavoro di Raffaello. Si concentra su tutti i particolari, poi si distrae solo seguendone alcuni. Inizia a osservare e a riconoscere solo ciò che gli pare familiare. Non riesce a fare a meno di notare la tabella biansata, senza nessuna scritta, che ha in mano il putto in basso, e gli pare un vassoio. Da questo “vassoio” parte il ricordo sull’amico Andrea che tagliò a pezzi il vassoio d’argento del servizio “buono” della madre dopo la sua morte, per farne bracciali e anelli da vendere in un mercatino di Natale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!