Olimpiadi Roma 2024, il 'no' della Raggi apre il 'caso' Pediluco | Bagarre M5S-PD - Tuttoggi

Olimpiadi Roma 2024, il ‘no’ della Raggi apre il ‘caso’ Pediluco | Bagarre M5S-PD

Luca Biribanti

Olimpiadi Roma 2024, il ‘no’ della Raggi apre il ‘caso’ Pediluco | Bagarre M5S-PD

Pentastellati difendono la posizione del sindaco della Capitale, il Pd non ci sta "Occasione persa"
Sab, 24/09/2016 - 12:55

Condividi su:


Il no dei Virginia Raggi alla candidatura di Roma per le Olimpiadi 2024 ha scatenato un dibattito politico anche nella città di Terni, in particolare per quanto riguarda il lago di Piediluco, potenziale base logistica per gli olimpionici di canottaggio.

Occasione persa o demagogia? – Il M5S di Terni difende la scelta del sindaco pentastellato, ricordando due circostanze che non consentirebbero a Piediluco di essere una realtà credibile come centro allenamento degli atleti impegnati nelle gare di canottaggio. In primo luogo, Andrea Liberati, capogruppo del consiglio regionale del M5S, ricorda che lo stesso Giovanni Malagò, presidente del Coni, aveva già espresso lo scorso anno più di una perplessità su Piediluco, definendo l’ipotesi di coinvolgimento del borgo ternano come “non realistica e mi sembra poco plausibile”.
Lo stesso consigliere ha poi ricordato la questione del pericolo di dissesto idrogeologico, denunciata lo scorso 23 luglio, con un giro di ispezione dentro le case dei piedilucani, interessate da crepe e un presunto rischio che alcune di esse possano progressivamente scivolare verso il lago.

“Soffermarsi sulle Olimpiadi è drammaticamente fuori tema, al limite dello stravagante. Senso di responsabilità e conoscenza della questione impongono viceversa – afferma Liberati – di mettere urgentemente in sicurezza l’abitato, classificandolo quale area di frana, anziché sognare la vanagloria delle Olimpiadi quando rischia di venir giù tutto.
Analogamente in un Paese come l’Italia, che ha più del 70% delle proprie abitazioni prive di requisiti antisismici – conclude il consigliere del M5S – occorre investire sul rinforzo strutturale degli edifici, anziché su effimeri eventi sfuggiti ormai da qualsiasi controllo anche in seno agli enti organizzatori, a voler tacere delle relative conseguenze economico-finanziarie sui conti pubblici”.

Il Pd di Terni, con una nota stampa, parla invece di “occasione persa per Terni e Piediluco”, accusando a sua volte il M5S di nascondersi dietro foto di cassonetti e spostare il centro dell’attenzione alla questione rifiuti, nella ormai noto vicenda che riguarda le dichiarazione di Virginia Raggi sul possibile conferimento di nuovi rifiuti provenienti dalla Capitale, a Terni. Secondo il Partito Democratico: “Il CONI stesso aveva assunto l’impegno di fare di Piediluco il bacino ufficiale di allenamento e preparazione delle nazionali a ROMA 2024”.

“Nonostante questo atteggiamento non molto serio – seguita la nota – il PD continua ad essere convinto che abbiamo tutti il dovere di lavorare per la comunità confrontandoci con mentalità aperta e costruttiva, pur nella distinzione dei ruoli che ci hanno assegnato i cittadini con il voto.
Ad esempio già lunedì siamo sicuri che i rappresentanti pentastellati in comune daranno seguito all’accordo PD-m5s siglato in un incontro politico qualche mese fa, e confermato pubblicamente anche in sede istituzionale da entrambe le parti nell’ultima riunione della 3° commissione a Palazzo Spada, su un testo comune già condiviso da tempo che è solo da sottoscrivere e presentare in consiglio sul Regolamento delle Consulte di Partecipazione Territoriale.
A meno che il fine settimana in qualche direttorio, non porti ancora una volta a nuovi cattivi consigli e brusche virate”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!