Nodo, "dossieraggio sui membri del Comitato?"

Nodo, “dossieraggio sui membri del Comitato?”

Redazione

Nodo, “dossieraggio sui membri del Comitato?”

Gio, 04/11/2021 - 12:21

Condividi su:


I Radicali di Perugia chiedono chiarimenti alla Regione dopo le informazioni sulle lottizzazioni a Collestrada e il commento di Melasecche

Dossieraggio della Regione su alcuni degli aderenti al Comitato che si batte contro il Nodo di Perugia? E’ quanto si chiedono i Radicali di Perugia – con il segretario Michele Guaitini e il tesoriere Andrea Maori – dopo le notizie di stampa e i commenti sui social da parte dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Enrico Melasecche, sulle lottizzazioni nella zona di Collestrada a cui sarebbero interessate alcune famiglie (una in particolare) che criticano il progetto della bretella viaria.

E’ evidente, sottolineano i Radicali, che si oppone alla realizzazione del Nodo abbia interessi in quell’area. “Quello che più colpisce – aggiungono Guaitini e Maori – è che gli uffici regionali pare stiano facendo una sorta di attività di ‘dossieraggio’ nei confronti di chi contesta l’opera e passi le veline agli organi di stampa“.

Il post di Melasecche

Per questo, di fronte a quello che definiscono un “ulteriore avvelenamento dei pozzi”, i Radicali di Perugia chiedono alla governatrice Tesei e all’assessore Melasecche di fare chiarezza su come siano state assunte e fatte circolare dagli uffici della Regione le informazioni sugli aderenti al Comitato. Tanto più alla luce del commento dell’assessore comparso il 3 novembre su Facebook, laddove Melasecche scrive: “Spunta allora il comitato dei residenti e di coloro che vogliono costruire proprio addosso al borgo antico di Collestrada che a parole dicono di voler difendere quel luogo ma di fatto lo vanno a cementificare con una lottizzazione approvata non so quando dal Comune di Perugia. Verificare per credere”.

Il messaggio dei Radicali alla Regione

La Regione – è l’invito dei Radicali di Perugia si preoccupi unicamente di trovare argomenti convincenti per la realizzazione dell’opera dando certezze sulla compatibilità ambientale. Se punta invece a denigrare chi si oppone viene da pensare che abbia in mano argomentazioni poco convincenti“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!