Nocera Umbra nei Borghi d'Italia | Caparvi: "Una tappa per il rilancio"

Nocera Umbra nei Borghi d’Italia | Caparvi: “Una tappa per il rilancio”

Alessandro Orfei

Nocera Umbra nei Borghi d’Italia | Caparvi: “Una tappa per il rilancio”

Sab, 18/12/2021 - 14:54

Condividi su:


La consegna della bandiera in Pinacoteca comunale

Nocera Umbra entra ufficialmente nel club dei “Borghi più belli d’Italia”. “Una tappa, ma non un arrivo. Un nuovo inizio di speranza, fiducia e prospettive”. Così il sindaco di Nocera Umbra, Virginio Caparvi, durante la cerimonia ufficiale della consegna della Bandiera dei Borghi più belli d’Italia alla città. Momento che ha sancito ufficialmente l’ingresso nel club che, in Umbria, conta così 29 centri. La cerimonia si è svolta nella cornice della Pinacoteca comunale, alla presenza del presidente nazionale dell’associazione, Fiorello Primi, del presidente regionale Alessandro Dimiziani, dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, oltre ché di alcune rappresentanze dei borghi umbri che fanno parte della rete, degli ex sindaci e delle associazioni che hanno lavorato per il traguardo.

“Un traguardo intermedio”

Per noi nocerini – ha proseguito il sindaco Caparvi è un traguardo intermedio, come un ‘gran premio della montagna’ dal quale vedere il valico e riprendere forza. Per tutti noi, per molti anni, immaginare qualcosa del genere è stato difficile. Ventiquattro anni fa il borgo era sassi e polvere. Da lì c’è stato un tempo sospeso: tante realtà intorno a noi si sono rafforzate e ora rappresentano per noi partner con cui fare squadra. Noi siamo rimasti bloccati dalla ricostruzione lenta e farraginosa. Nel frattempo però, mentre tutti i borghi lottano contro lo spopolamento, noi puntiamo al ripopolamento. Una grande sfida che va vinta insieme, grazie alla promozione delle nostre ricchezze, puntando ad un centro storico che diventa fulcro del territorio tutto”. Da Caparvi anche il ringraziamento ai sindaci che, dal 1997, si sono occupati di ricostruzione e a “Bontempi, che ha avviato il percorso di ingresso nei Borghi”.

L’impegno per i piccoli centri

Il presidente Dimiziani ha ricordato il suo passaggio a Nocera nel 1998, quando rimase sconvolto dalle rovine, fine al suo ritorno un mese fa: “Ho scoperto un patrimonio di una bellezza inaudita. L’associazione, con il vostro ingresso, fa un grande acquisto. Voi siete il simbolo della ricostruzione dopo la catastrofe del 1997”. E sugli obiettivi: “Stiamo combattendo per difendere i piccoli centri che rischiano di scomparire”. In agenda intanto progetti come “Wonder Italia”, per incentivare il turismo su due ruote.

I progetti

Plauso da Primi, presidente nazionale, al “recupero straordinario nel post sisma 1997. Complimenti alla comunità, perché spesso puntiamo ai turisti, dimenticando che in prima linea ci sono chi quei borghi li abita e che quindi ha bisogno di servizi”. Primi ha ricordato come i Borghi siano diventati argomento di dibattito nazionale, menzionati nel Pnrr che prevede un piano specifico. “Il 2022 sarà l’anno dell’accessibilità – ha detto – e chiederemo a tutti i borghi dell’associazione di investire su questo fronte. Servirà anche digitalizzazione, anche del patrimonio artistico. Per questo stiamo preparando il portale per una grande piattaforma per i Musei dei Borghi, diventando il più grande museo virtuale al mondo. Ben presto anche un ‘mercato italiano dei borghi’ e promozione internazionale nelle fiere”. In arrivo anche un bando per la creazione di area comuni digitalizzate, per incentivare lo smart working.

Infine il saluto di Federica Agabiti, segretaria dell’associazione umbra.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!