Natale ad Assisi, al via l'edizione 2019 con eco-alberi | VIDEO Giovanni Allevi suona in piazza - Tuttoggi

Natale ad Assisi, al via l’edizione 2019 con eco-alberi | VIDEO Giovanni Allevi suona in piazza

Flavia Pagliochini

Natale ad Assisi, al via l’edizione 2019 con eco-alberi | VIDEO Giovanni Allevi suona in piazza

Albero e presepe per il Sacro Convento arrivano dalle zone colpite dalla tempesta Vaia; in Piazza del Comune omaggio al maestro Pistoletto
Dom, 08/12/2019 - 20:30

Condividi su:


Natale ad Assisi, al via l’edizione 2019 con eco-alberi | VIDEO Giovanni Allevi suona in piazza

La necessità di coinvolgere i giovani, per far sì che le giuste mobilitazioni sulla salvaguardia del Creato non siano solo una moda, ma una sfida che permetta di stabilire una nuova relazione, attenta alle sofferenze del pianeta.

In vista anche di The Economy of Francesco, manifestazione in scena a marzo 2020 che permetterà ai giovani economisti di incontrare Papa Francesco, dal Sacro Convento parte un grido di allarme. “La casa comune è in rovina, prendiamoci cura di nostra madre terra” è stato il messaggio lanciato al convegno organizzato – all’interno del cartellone del Natale ad Assisi 2019 – dai frati francescani e moderato dal presidente di Symbola, Ermete Realacci, al quale hanno partecipato il Relatore Generale Sinodo Amazzonia, Cardinale Cláudio Hummes, il fondatore dell’Associazione Slow Food, Carlo Petrini e il Chief Services & Stakeholder Relations Officer di Eni, Claudio Granata.

Non è mancata una riflessione sull’importanza del protagonismo giovanile nell’ecologia integrale, con la chiesa chiamata ad essere profetica anche tema ambientale, su cui deve dialogare con i giovani, messaggio già emerso dal sinodo sull’Amazzonia.

Per il Custode, padre Gambetti, “Noi francescani cerchiamo di essere – non dico profetici – ma ancora attuali nell’interessarci e impegnarci su questo fronte. Nella nostra realtà, l’impegno viene avanti per cercare di rendere sempre più sostenibile ecologicamente e anche socialmente compatibile il complesso monumentale, che ovviamente ha un impatto ambientale e sociale notevole. Stiamo sviluppando insieme a diversi collaboratori il progetto FraSole, che mira a farci diventare – come Carlo Petrini promuove – una comunità Laudato Si’, tra le altre che sono nate”.

Il tema ambientale è richiamato anche da albero e presepe benedetti e accesi domenica 8 dicembre pomeriggio: entrambi sono provenienti dalle zone colpite nel 2018 dalla tempesta Vaia che distrusse migliaia di ettari di foresta, altro messaggio che la natura manda a noi.

Il Presepe, donato dall’Associazione “Io Amo Castellavazzo”, è composto da pastori in legno di abete rosso a grandezza naturale. L’albero di 14 metri offerto dalla “Regola” di Borca di Cadore, addobbato con circa 45 mila luci a led.

Con un fuori programma speciale, il pianista e compositore Giovanni Allevi – in programma con il concerto serale “Aspettando il Natale”: un incontro tra parole e musica che spiega il suo nuovo progetto musicale “Hope” – ha suonato la sua versione di “Bianco Natale” sotto l’albero appena acceso.

Giovanni Allevi in un fuori programma ad #Assisi

Publiée par TuttOggi sur Dimanche 8 décembre 2019

Artisti, associazioni e artigiani veneti hanno donato oggetti natalizi in legno che la Comunità francescana metterà all’asta per i poveri dell’Umbria. Presenti all’evento, oltre al Cardinale Cláudio Hummes, il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, il sindaco di Betlemme, Anton Salman, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, e per la Regione Veneto, Fabrizio Stella, “Soggetto Attuatore per il rilievo opere agricolo-forestali” per l’emergenza post Vaia.

Ad allietare l’accensione di albero e presepe, il coro delle classi I della Scuola Media Frate Francesco, le classi V della Scuola Elementare S. Antonio e le classi V della Scuola Elementare di Rivotorto diretti dalla Professoressa Gloria Negroni e accompagnati alla tastiera dal M° Michele Fumanti.

Ma il Natale ad Assisi è anche quello organizzato da Comune e associazioni: e così, se sabato è toccato ai mercatini di Campagna Amica e alla casa di Babbo Natale e delle Fate (al Monte Frumentario) e all’accensione dell’albero di Natale all’ospedale di Assisi, domenica è stata la volta dell’accensione dell’eco albero in Piazza del Comune (curato dalla Società culturale Arnaldo Fortini e decorato dai ragazzi del Serafico di Assisi) e di quello a Santa Maria degli Angeli (curato dalla locale Pro loco e addobbato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo Assisi 2).

Natale ad Assisi continua anche la settimana prossima: venerdì 13 dicembre alle 10 agli alunni delle scuole assisane saranno donate le borracce ecologiche, mentre alle 17 ella struttura coperta e riscaldata della Pro loco di Rivotorto partono i mercatini natalizi che dureranno tutto il weekend.

Saranno presenti una cinquantina di espositori proporranno in mostra-vendita prodotti tipici, di artigianato artistico, decorazioni e pensieri natalizi. All’esterno scorribande musicali, giocolieri e animazioni a sorpresa. A pranzo e cena, piatti tipici locali, curati dai cuochi della Rassegna degli Antichi Sapori.

Aggiungi un commento