Nasce a Terni il “Pop Film Festival”, omaggio a Bud Spencer

Nasce a Terni il “Pop Film Festival”, omaggio a Bud Spencer

In programma una retrospettiva su “Christian De Sica regista” e un incontro con il regista Neri Parenti

share

Nasce il Pop Film Fest – Festival del Cinema Popolare che si terrà a Terni dal 27 al 30 settembre. Grazie al Cityplex Politeama e a Michele Castellani, direttore organizzativo della manifestazione, i direttori artistici Simone Isola e Antonio Valerio Spera hanno ideato e sviluppato un programma ricco di proiezioni e di attività che animeranno gli ultimi giorni di settembre.

Ad inaugurare la manifestazione sarà un omaggio al grande Bud Spencer a cui prenderà parte anche la famiglia Pedersoli. Pop Ieri quindi, ma anche Pop Oggi e Pop Domani. È proprio sulla scia di queste tre linee guida che si svolgeranno le quattro giornate interamente dedicate al cinema popolare.

L’obiettivo del festival, infatti, è quello di rivalorizzare l’aspetto popolare del cinema – distanziandosi così dai soliti circuiti festivalieri – attraverso un evento che abbia esso stesso una matrice popolare, rendendo il pubblico protagonista. Proprio per questo, si svolgeranno continuamente incontri con attori, registi e professionisti del settore. Tra i più attesi, si preannuncia quello con Neri Parenti, da più di trent’anni tra i massimi esponenti del cinema comico italiano.

Occhi puntati anche sulla retrospettiva “Christian De Sica, regista”. In vista del ritorno dietro la macchina da presa di De Sica, infatti, il festival dedicherà un focus ai film da lui diretti.

Un’altra importante anticipazione riguarda l’anteprima italiana del film Un nemico che ti vuole bene di Denis Rabaglia, con Diego Abatantuono, Sandra Milo, Antonio Folletto, Massimo Ghini – il film uscirà nelle sale il 4 ottobre distribuito da Medusa.

Il programma completo verrà svelato durante la conferenza stampa che si terrà venerdì 21 settembre alle ore 11.00 presso la sala Pirro, assessorato alla cultura del Comune di Terni, in vico Sant’Agata, 1 (piazza Carrara).

I DIRETTORI ARTISTICI:

“Il festival si pone come obiettivo la (ri)valorizzazione del cinema come pura ‘arte popolare’, stabilendo un contatto diretto tra professionisti del settore, talents, autori e pubblico (cinefilo e non solo). Non solo commedia o opere mainstream: la nostra proposta è quella di una visione libera, leggera e priva di sovrastrutture delle opere programmate, rivendicando l’accezione più nobile ed ampia del termine ‘popolare’”.

(Simone Isola, Antonio V. Spera)

 

 

 

 

 

 

share

Commenti

Stampa