Il Museo Civico in ‘gita’ a Roma, ospite del Museo Nazionale Etrusco

Il Museo Civico in ‘gita’ a Roma, ospite del Museo Nazionale Etrusco

Una giornata dedicata a Todi nella rassegna “Storie di Persone e di Musei“

share

È stato un pomeriggio importante e significativo per la città di Todi quello di ieri, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma che ha dedicato una giornata al Museo Civico di Todi nell’ambito della Rassegna “Storie di Persone e di Musei”.

Il ciclo, che ha coinvolto un numero ristretto di città italiane del centro Italia con un rilevante patrimonio museale di resti Etruschi ed Umbri, pensato negli spazi del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, ha lo scopo di mettere a disposizione di amministratori locali e curatori di raccolte civiche di interesse archeologico un luogo in cui poter raccontare la propria esperienza di valorizzazione delle opere dal punto di vista delle persone, intese sia come operatori museali che come fruitori culturali. La Conferenza dal titolo “Todi a Villa Giulia e Villa Poniatovski” si è tenuta presso la Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Il Museo Civico di Todi è stato raccontato dalla Direttrice Nicoletta Paolucci dopo un intervento di presentazione dei beni culturali di Todi da parte dell’Assessore alla Cultura Claudio Ranchicchio. Per l’occasione è stata esposta ai presenti una collana di valore inestimabile di origine etrusca rinvenuta a Todi (nella foto di copertina) negli scavi di fine 800 è conservata appunto al Museo Etrusco.

La collezione archeologica del nostro Museo è considerata tra le più antiche d’Italia e riveste un significato di grande prestigio, e si lega perfettamente a Villa Giulia e Villa Poniatovski che ospitano, ormai da anni, alcuni importanti resti provenienti dalla nostra antica necropoli.
L’Amministrazione Comunale esprime grande soddisfazione per il prestigioso riconoscimento avuto e ringrazia il Direttore del Museo Etrusco di Villa Giulia per aver avuto l’onore di vedere la nostra Città inserita nell’importante Rassegna.

share

Commenti

Stampa