Moschea Umbertide, due ex sindaci e l'Imam tra i 13 indagati - Tuttoggi

Moschea Umbertide, due ex sindaci e l’Imam tra i 13 indagati

Davide Baccarini

Moschea Umbertide, due ex sindaci e l’Imam tra i 13 indagati

Le accuse sono di abuso d’ufficio e turbativa d’asta, le amministrazioni Giulietti e Locchi avrebbero favorito l'associazione islamica nell'acquisto del terreno di via Madonna del Moro
Gio, 28/11/2019 - 10:05

Condividi su:


Moschea Umbertide, due ex sindaci e l’Imam tra i 13 indagati

La Procura di Perugia ha fatto recapitare l’avviso di conclusione delle indagini a ben 13 persone, in seguito all’inchiesta (partita subito dopo l’esposto dei consiglieri regionali della Lega Mancini e Fioroni) sulle presunte irregolarità nelle procedure edilizie riguardanti il centro islamico di Umbertide.

Tra questi vi sono i due ex sindaci della città Giampiero Giulietti e Marco Locchi, oltre ad alcuni assessori, dipendenti comunali, l’imam Chafiq El Oqayly e altri rappresentanti dell’associazione islamica.

Tra le accuse mosse dal pm Gemma Miliani spiccano quelle di abuso d’ufficio e turbativa d’asta: le due amministrazioni Giulietti e Locchi, di fatto, avrebbero favorito l’associazione islamica nell’acquisto del terreno di via Madonna del Moro, dove attualmente insiste il cantiere (ormai fermo da qualche tempo) della Moschea.


Condividi su:


Aggiungi un commento