“Milioni persi per le strade”, Ac e Sp attaccano la Giunta | L’elenco - Tuttoggi

“Milioni persi per le strade”, Ac e Sp attaccano la Giunta | L’elenco

Redazione

“Milioni persi per le strade”, Ac e Sp attaccano la Giunta | L’elenco

Mer, 25/11/2020 - 18:57

Condividi su:


“Milioni persi per le strade”, Ac e Sp attaccano la Giunta | L’elenco

Milioni di euro persi per la sistemazione delle strade perché mai richiesti all’Anas”. Torna all’attacco del Municipio di Spoleto Alleanza civica e Spoleto popolare, le liste civiche dei consiglieri Gianmarco Profili, Roberto Settimi e Ilaria Frascarelli, sul tema dei mancati finanziamenti richiesti all’Anas nell’ambito del fondo “Sisma 2016”.

Argomento che era stato toccato nel corso del penultimo consiglio comunale, quello per l’approvazione del bilancio, con la Giunta che sul tema ha tenuto posizioni differenti.

Di oggi la nota dei 3 consiglieri che vanno all’attacco del sindaco De Augustinis e degli assessori Flavoni e Loretoni.

In occasione del Consiglio Comunale, nel quale è stato approvato (“fatto passare” per un solo voto) il bilancio di previsione, è stato trattato anche l’argomento dei finanziamenti ANAS per le strade. L’ANAS, per il sisma 2016, ha stanziato una cifra complessiva di 1 miliardo e 700 milioni di €. Abbiamo chiesto all’ Amministrazione come mai non avessimo richiesto ed avuto i finanziamenti milionari messi a disposizione da ANAS.

Sulla questione l’Assessore Flavoni, ha risposto con orgoglio che recentemente, in occasione del 7° stralcio, il Comune ha chiesto all’ANAS finanziamenti per una serie di strade che avevano avuto smottamenti o condizioni di pericolosità in seguito al terremoto.

da sx i consiglieri Settimi, Frascarelli e Profili

Ha parlato di incontri e sopralluoghi, lamentandosi che avevamo accusato l’amministrazione di una scarsa visione politica generale e invece…l’assessore Flavoni, che per questo stralcio ha sostituito l’assessore ai lavori Pubblici Loretoni, si è dimenticato di raccontare di tutti i precedenti finanziamenti persi; forse non ricordava o non è al corrente che prima del 7° stralcio c’è stato il 6°, il 5°, il 4°, il 3°.

Non consideriamo il 1° e il 2° stralcio ai quali, per decisione del Sindaco Cardarelli, non partecipammo per dare priorità alle zone più colpite della Valnerina. Dal 3° stralcio fino al 6°, nessuno ha mai chiesto finanziamenti all’Anas!”

Milioni dall’Anas, chi ne beneficia

Settimi & Co. passano poi a sciorinare tutti i finanziamenti presi dai Comuni, anche al di fuori del cratere. “Guardando le carte emerge che nello stralcio 4, con priorità 3, ci sono finanziamenti per Gualdo 4.142.000, Norcia 1.881.000, Preci 3.920.000, Scheggino 384.000, Vallo di Nera 739.000. Nel 5° stralcio per esempio, con priorità 3, troviamo il Comune di Assisi con finanziamenti per 8.906.000, Cascia con 2.667.000, Monteleone con 429.000 €, Vallo di Nera con 310.000 € e, con priorità 4, di nuovo Assisi con 636.000, Marsciano 2.811.000, Preci 739.000. Continuando, con lo stralcio 6 troviamo, in priorità 3, il Comune di Scheggino con finanziamenti per 1.997.000, Sellano 621.000, Vallo di Nera 340.000, Assisi 162.000, Cascia 221.000, mentre con priorità 4 Cascia con 680.000, Cerreto di Spoleto 2.352.000, ancora Scheggino con 147.000, Monteleone con 214.000, Sellano con 443.000.

Facciamo notare che i finanziamenti con priorità 3, di tutti gli stralci, sono già stati finanziati e probabilmente lo saranno anche quelli in priorità 4.

Avete mai letto Spoleto? No, perché fino al 7° stralcio nessuno. ripetiamo, nessuno aveva richiesto finanziamenti per le nostre strade. Flavoni ci racconta che è una questione meramente tecnica, non politica. Ma non sono i politici che devono darsi da fare per reperire finanziamenti, facendosi aiutare nei progetti dai tecnici? Quando abbiamo parlato di mancanza di visione politica, il Sindaco ha tenuto a precisare che “i finanziamenti

Anas non si potevano chiedere, non si dica che non abbiamo fatto niente”, ha tuonato il Sindaco! Chissà perché, visto che l’hanno fatto tutti i comuni anche fuori dal cratere. Facciamo davvero difficoltà a comprendere come possa questa amministrazione vantarsi di quanto fatto considerando tutte le evidenti inadempienze e lacune che continuano ad emergere… domande alle quali non abbiamo mai risposta ne’ noi come Consiglieri ne’ la città”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!