MERAKLON, FIORLETTA COLPITO DA NUOVE RESTRIZIONI EMESSE DAL GIP. SEQUESTRATI BENI PER 1 MILIONE E 300 MILA EURO

MERAKLON, FIORLETTA COLPITO DA NUOVE RESTRIZIONI EMESSE DAL GIP. SEQUESTRATI BENI PER 1 MILIONE E 300 MILA EURO

share

Maurizio Santoloci, gip di Terni, ha accolto la richiesta del pm, Elisabetta Massini, di una nuova misura interdittiva di 2 mesi nei confronti di Gianpaolo Fiorletta, l'ex ad della Meraklon arrestato dalla Guardia di Finanza lo scorso 8 aprile. Le stesse misure sono state emesse anche nei confronti dei suoi collaboratori che erano stati arrestati o denunciati con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. La nuova misura disposta dal gip riguarda soprattutto Gianpaolo Fiorletta e dell'ex direttore generale della Meraklon, Raffaello Federighi, che ricordiamo essere attualmente indagato in stato di libertà per altri reati, e proprio a quest'ultimo è scattato il divieto di esercitare imprese o uffici direttivi di persone giuridiche o imprese. Stesso provvedimento ha colpito la moglie di Fiorletta, Manuela Lozzi, attualmente in stato di libertà, mentre per l'ex amministratore unico dell'azienda, Rosario Gravagno, ai domiciliari, è stato disposto il divieto divieto di ricoprire la carica di membro di collegi sindacali nonche' di esercitare uffici direttivi di persone giuridiche e imprese. Inoltre si è provveduto al sequestro di immobili, terreni e auto, per un valore di circa 1 milione e 300 mila euro, riconducibili direttamente o indirettamente a Fiorletta, della moglie e di Gravagno. In particolare sono stati posti i sigilli a beni situati nelle zone di San Felice Circeo, Ferentino, Montepulciano, Paliano e Anagni.

share

Commenti

Stampa