MEMORIE DELLA PACE PERPETUA, AL VIA IL CICLO DI INCONTRI ALLA BCT - Tuttoggi

MEMORIE DELLA PACE PERPETUA, AL VIA IL CICLO DI INCONTRI ALLA BCT

Redazione

MEMORIE DELLA PACE PERPETUA, AL VIA IL CICLO DI INCONTRI ALLA BCT

Mer, 28/11/2007 - 18:15

Condividi su:


Al via domani, giovedì 29 novembre il ciclo di incontri dal titolo “Memorie della pace perpetua. Ragioni e rivoluzioni in Europa”, nati dalla collaborazione bct con la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Perugia, con l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, con il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell'Università degli Studi di Cassino, con il Centro Studi “Franco Fortini” dell'Università degli Studi di Napoli l'Orientale e con il Circolo Libertario Ternano “Carlotta Orientale”.

Il tema su cui viene focalizzata l'attenzione è la conflittualità e l'interdipendenza delle istanze di liberazione (sociale e individuale) e di cooperazione, di autonomia e di comunanza, che hanno scandito alcuni passaggi chiave della storia, della cultura, dell'esperienza filosofica, letteraria e religiosa, da cui è emersa l'Europa moderna.

Punto di partenza è una considerazione critica sull'Europa moderna, che ha come punto d'orientamento e d'avvio ciò che per Immanuel Kant costituì il memorabile del suo tempo: la rivoluzione francese. A renderla memorabile, ancora per noi, è la prospettiva nella quale lo stesso Kant pose quell'esperimento storico: il maturarsi della pace perpetua come sogno e compito di una umanità che voglia divenire adulta. Nei secoli che sono seguiti, le esperienze della rivoluzione hanno avuto corso come immanenza e differenziarsi della rivoluzione borghese, e del suo orizzonte, nelle rivoluzioni proletarie. Il ciclo vuole proporre passaggi di questa vicenda nella storia, nella teoria e nella letteratura: una riflessione s ulla libertà e sulle radici libertarie del comunismo

Gli incontri si propongono come momenti di alta divulgazione, basati su un confronto a più voci e destinati ad un pubblico ampio.

Il primo incontro, giovedì 29 novembre ore 16.00 in sala videoconferenze bct, offre la possibilità di partecipare ad un dibattito che partendo da Dostoevskij sfocia nei programmi anarco-comunisti dell'Ottocento fino a Emma Goldman e gli anarchici.

Questo il programma completo degli incontri:

  • Le radici libertarie del comunismo bct – biblioteca comunale terni Giovedì 29/11/2007 ore 16.00-19.00

– Giuseppe Gozzini: F. M. Dostoevskij: I demoni

– Tiziano Antonelli: I programmi anarco-comunisti dell'Ottocento

– Maria Matteo: Emma Goldman: Gli anarchici nella rivoluzione russa

  • “Gli spazi inabitati che il comunismo desolò” bct – biblioteca comunale terni Giovedì 13/12/2008 ore 10.30-13.30

– Marco Celentano (Università di Cassino): Anarchismo e democrazia: il dibattito tra Errico Malatesta e Saverio Merlino

– Claudio Venza (Università di Trieste): Rivoluzione e libertà: Durruti nella Spagna del 1936

ore 16.00-19.00

– Edoarda Masi (sinologa): Mao, un monaco nella rivoluzione culturale?

– Carlo Laurenti (sinologo): Taoismo e anarchismo in Cina

  • Le forme della violenza bct – biblioteca comunale terni Giovedì 17/01/2008 ore 16.00-19.00

– Gianfranco Bonola (Università di Bologna): Della nuova servitù volontaria: le critiche di Simone Weil a Marx

– Giovanni La Guardia (Università di Napoli L'Orientale): Horkheimer e Adorno: il terrore e la creatura

– Fabio Bettoni (Università di Perugia): La formazione economico-sociale capitalistica nella storia

  • Le forme della proprietà bct – biblioteca comunale terni Giovedì 31/01/2008 ore 16.00

– Salvo Vaccaro (Università di Palermo): Proprietà e cura di sé: Max Stirner

– Gianni Carrozza (BDIC-Nanterre): Proprietà e libertà: Camillo Berneri


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!