MARIA GRAZIA CUCINOTTA INAUGURA OGGI "POPOLI E RELIGIONI - CIELO E TERRA" - Tuttoggi

MARIA GRAZIA CUCINOTTA INAUGURA OGGI “POPOLI E RELIGIONI – CIELO E TERRA”

Redazione

MARIA GRAZIA CUCINOTTA INAUGURA OGGI “POPOLI E RELIGIONI – CIELO E TERRA”

Dom, 04/11/2007 - 13:33

Condividi su:


Sarà Maria Grazia Cucinotta ad inaugurare oggi a Terni la terza edizione di “Popoli e religioni – Cielo e Terra”, la rassegna cinematografica interreligiosa ideata dal vescovo Paglia e organizzata dall'Istess in collaborazione con il Comune di Terni, il sostegno del Ministero della cultura e della società Arcus e il patrocinio della Pontificia commissione per la cultura.Il via ufficiale alla manifestazione avverrà alle 17.30 alla presenza della bellissima attrice italiana, del vescovo di Terni – Narni – Amelia Vincenzo Paglia e del presidente dei buddisti italiani Giorgio Raspa.La rassegna partirà però due ore e mezzo prima: alle 15 al Cinema Fiamma verrà proiettato il film “All the invisibile children”, opera collettiva a sostegno dell'Unicef.La giornata proseguirà alle 18.30 con il concerto di musiche da film del “Saint Mary Queen Chorus”, diretto da Francesco Falcioni per concludersi alle 21 con la proiezione di “Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera”.

Nato con l'obiettivo di utilizzare l'arte e il cinema come strumento di dialogo tra popoli e religioni, il festival si aprirà dunque nel segno della solidarietà al popolo birmano.Tanti gli ospiti e gli eventi in cartellone: dal premio alla carriera a Franco Battiato, che martedì 6 novembre presenta il suo terzo film Niente è come sembra alla presentazione – mercoledì 7 novembre – di Il sole nero di Krzysztof Zanussi, girato proprio a Terni nel 2006.Un'intera giornata – quella di giovedì 8 novembre – sarà dedicata alle grandi vie di pellegrinaggio: il Cammino di Santiago e la Via Francigena, con la presentazione del volume di poesie di Angela Chermaddi, il cineforum su “La via lattea” di Luis Bunuel e il reading-concerto di Enrico Brizzi e Numero 6 dedicato a “Il pellegrino dalle braccia di inchiostro”, il nuovo romanzo dell'autore di Jack Frusciante è uscito dal gruppo.Tra le anteprime proposte dal festival, quella di “7 chilometri da Gerusalemme” di Claudio Malaponti (che racconta l'incontro sulla strada di Emmaus tra un cinico pubblicitario e un sedicente Gesù Cristo, presentato martedì 6 novembre alla presenza del regista e del cast) e “Il giorno. La notte. Poi l'alba” di Paolo Bianchini, film dedicato al rapporto – nel segno della pace e del dialogo con l'islam – tra l'imperatore Federico II e san Francesco, che vede Francesco Salvi negli inediti panni del santo di Assisi. Il comico di Luino incontrerà il pubblico venerdì 9 novembre insieme al regista e agli altri attori del film: Giulio Brunetti, Enrico Loverso e Giorgio Cantarini, ex bambino prodigio di “La vita è bella”.Prima della proiezione del film, regista e cast si confronteranno con quelli della fiction “Chiara e Francesco”, andata in onda recentemente su Rai Uno in un dibattito che farà seguito a quello che l'anno scorso vide protagonisti Liliana Cavani e Krzysztof Zanussi.Tra gli ospiti attesi anche Raz Degan, che sabato 10 novembre parlerà della sua esperienza sul set di “I cento chiodi” di Ermanno Olmi.Attesi anche Maria Angela Falà, presidente dell'Unione Buddista Europea, Giuseppe Laras, Rabbino emerito di Milano e Yahah Pallavicini, vicepresidente del Coreis, Il festival si chiuderà domenica 11 novembre con un focus dedicato all'America Latina: al continente scoperto da Colombo sarà reso omaggio con proiezioni di film (tra questi Alma Mater di Alvaro Buela e Sem Terra di Pasquale Scimeca), degustazioni di prodotti tipici, un concerto di musica argentina e uno spettacolo folkloristico peruviano.Ad aprire il pomeriggio di domenica prossima un tributo a Oscar Romero, il vescovo di San Salvador ucciso nel 1980 dagli squadroni della morte del regime, del quale è in corso il processo di canonizzazione che vede proprio monsignor Paglia come postulatore. Romero sarà ricordato attraverso il film di John Duigan interpretato da Roul Joulia e la testimonianza di André Gutierrez, che vide morire davanti ai suoi occhi l'arcivescovo, colpito al cuore mentre celebrava la messa.La terza edizione del festival “Cielo e Terra” ospiterà anche una sorta di “stati generali” del festival cinematografici umbri, con una riunione che si svolgerà a Papigno domani, lunedì 5 novembre, alle ore 11 che avrà come obiettivo la costituzione di un'associazione che riunisca tutte le rassegne cinematografiche organizzate in Umbria.

Tutte le informazioni e il programma completo sulla manifestazione sono disponibili nel sito: www.filmfestivalpopoliereligioni.it


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!